Eurelectric, necessari investimenti in generazione green e storage di 100 miliardi di euro all’anno fino al 2050

L’elettrificazione, insieme alla decarbonizzazione del settore energetico, è la chiave per raggiungere la carbon-neutrality europea delineata dalla strategia energia e clima della Commissione Europea. Gli strumenti e gli investimenti richiesti per raggiungere la carbon neutrality del settore energetico variano da Paese a Paese in base al mix energetico, alle risorse disponibili, oltre che ad alcune specificità di mercato.

Secondo il report di Eurelectric, sarà necessario un significativo incremento degli investimenti in generazione green e storage pari a 100 miliardi di euro all’anno per tutto il periodo fino al 2050, escludendo quelli destinati a rete e infrastrutture. Sarà necessario per mobilitare questi fondi un committment politico duraturo sulla carbon neutrality, il rafforzamento del sistema di ETS e di conseguenza l’utilizzo del prezzo della COcome leva per decarbonizzare il settore trasporti e del riscaldamento. Anche i consumatori eseguiranno importanti investimenti per ridurre i propri consumi in un’ottica di elettrificazione. Ciò richiederà inevitabilmente tariffe smart, tasse e importi da armonizzare tra i diversi combustibili.

Secondo Eurelectric, il Clean Energy Package è un buon punto di partenza. Toccherà ora ai singoli Stati implementare questo pacchetto per raggiungere i target al 2030 attraverso lo snellimento dei processi autorizzativi per la costruzione di nuovi impianti. I rischi regolatori e l’instabilità politica rimangono gli ostacoli più grandi per la realizzazione di investimenti a lungo termine.  Un’adeguata visibilità delle linee di ricavo e segnali di prezzo di lungo termine potrebbero portare ad una riduzione significativa del costo di capitale.  In quest’ottica Eurelectric suggerisce di rivedere lo State Aid Guidelines per favorire la presenza di strumenti di long-term hedging del rischio. Bisognerà inoltre realizzare nuova capacità “firm and flexible” per lo sviluppo di storage, demand-side response, Power-to-X. Scarcity pricing non presente in molti mercati europei. Inoltre dal momento in cui alcune tecnologie non sono ancora completamente mature, il gas avrà un ruolo principale in questo periodo di transizione energetica.

Semplificare gli investimenti per l’elettrificazione è la chiave per la decarbonizzazione. I Fondi Nazionali per l’Efficienza Energetica possono fornire un quadro abilitante, così come rivedere l’Air Quality Directive e gli standard di emissioni per nuovi edifici/ristrutturazioni.

Eurelectric – l’Unione dell’industria elettrica – è l’associazione di settore che rappresenta gli interessi comuni dell’industria elettrica a livello paneuropeo, oltre alle sue affiliate e collegate in molti altri continenti, con 34 membri a pieno titolo, che rappresentano l’industria elettrica in 32 paesi europei.