Eolico e agrofotovoltaico, nuovo investimento di Engie in Sicilia

Engie ha comunicato un investimento di 140 milioni di euro per tre nuovi parchi di energie rinnovabili in Sicilia. I progetti, riporta un comunicato, sono stati illustrati nei giorni scorsi dai vertici della multinazionale francese. Gli impianti si uniranno ai tre già operativi presenti in Sicilia (due parchi eolici e uno fotovoltaico).

Un nuovo parco eolico è in costruzione a Elimi, in territorio di Salemi in provincia di Trapani. Si tratta di un impianto con turbine innovative che permettono, a fronte di 38MW di potenza installata, la produzione di 115 GWh all’anno, con pale del diametro di 135 metri. Attualmente si è conclusa la prima fase del cantiere con la realizzazione delle fondazioni delle turbine eoliche. La seconda fase prevede la realizzazione delle opere elettriche ed è in stadio avanzato di lavori mentre la terza prevede il montaggio delle turbine eoliche. Il cantiere si concluderà a inizio ottobre mentre l’entrata in esercizio è prevista per la fine dell’anno con la distribuzione dell’energia sulla rete nazionale.

Engie, inoltre, sta costruendo due parchi agrofotovoltaici nell’Isola che saranno realizzati in territorio di Mazara del Vallo (provincia di Trapani, per 115 ettari) e Paternò (in provincia di Catania, per 75 ettari) e avranno una capacità produttiva di 1040MW peak.
L’80% della produzione sarà destinata ad Amazon, ovvero 66MW, per alimentare i propri stabilimenti; il resto sarà immesso nel mercato per soddisfare il fabbisogno di 20 mila utenze domestiche siciliane. Si prevede un risparmio di 62 mila tonnellate di Co2. Per le tecnologie utilizzate, questi saranno gli impianti tra i più innovativi progettati in Italia con pannelli dotati di tecnologia bifacciale e di taglia grande. Nell’ambito del progetto eolico di Salemi sono state fatte da Engie opere di compensazioni per sette milioni di euro, mentre gli impianti agrofotovoltaici di Mazara e Paternò avranno una ricaduta positiva sul territorio per un valore complessivo di tre milioni di euro.

Come gruppo abbiamo ambiziosi obiettivi di carbon neutrality e per poterli raggiungere abbiamo focalizzato la nostra strategia su azioni volte a semplificare la nostra organizzazione e a consolidare il suo ruolo chiave nella riduzione dell’imptatto ambientale.”, ha dichiarato Damien Terouanne, country manager Italy & Greece e Ceo di Engie Italia.

Attualmente tra i parchi esistenti e quelli in costruzione”, ha aggiunto Samuel Renard, direttore Renewable Energie & Storage Engie Italia, “la società ha 25 parchi eolici per una capacità installata da 500MW da energia rinnovabile. La strategia nelle rinnovabili di Engie è in forte accelerazione dal 2020 e ha consentito di triplicare la capacità installata. In Sicilia Engie possiede tre impianti in esercizio per circa 70MW di potenza installata e sta costruendo tre nuovi progetti per ulteriori 142 MW”.

Previous articleRenault, storica accelerazione nella strategia per le auto elettriche
Next articleEnel X pronta all’installazione di nuove colonnine di ricarica lungo le autostrade