Energica, crescita del 100% nel 2020 ed ebitda positivo nel 2022

Il Consiglio di Amministrazione di Energica Motor Company, società di Modena leader a livello internazionale nel settore delle moto elettriche di alta gamma ed elevate prestazioni, nonché fornitore unico per il triennio 2019-2021 del campionato FIM Enel MotoE World Cup, ha approvato il piano industriale 2020-2022 definendo l’obiettivo di fatturato dalle vendite per l’anno in corso che si prevede in crescita del 100% e l’EBITDA sarà positivo nel 2022 (con un lieve slittamento rispetto agli obiettivi comunicati il 30 marzo 2018) anche grazie all’efficienza produttiva determinata dagli accresciuti volumi e all’ottimizzazione della supply chain.

La società, come dichiarato nel comunicato stampa del 25 novembre, prevede un fatturato 2019 pari a circa Euro 3,25 milioni in crescita del 50% rispetto al 2018, mentre nei primi giorni del 2020 la società ha registrato un portafoglio ordini pari al 40% dell’intero fatturato 2019.

La crescita della società ha subito una forte accelerazione nel corso del 2019 grazie al cospicuo ampliamento della rete distributiva nel mondo per oltre il 30% solo negli ultimi 12 mesi ed è in continua espansione. Sul mercato di riferimento si mantiene crescente l’interesse nei confronti della mobilità elettrica.

Energica, PMI innovativa, fin dalla sua costituzione è impegnata nella R&S a supporto dell’innovazione continua dei suoi modelli. In particolare, ha riscontato un significativo successo la nuova gamma “MY2020” lanciata ad EICMA lo scorso novembre con caratteristiche disruptive per il settore, ridefinendo nuovi standard tecnologici e di performance con la power unit da 21,5 kWh che garantisce il 60% di autonomia in più (oltre 400 km in città), coppia incrementata del 10% e il 5% di peso in meno.

Al fine di supportare lo sviluppo del business e sostenere l’aumento del volume di affari nonché lo sviluppo di nuovi progetti e l’avvio delle nuove partnership, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato pertanto di avviare una nuova raccolta di risorse finanziarie necessarie principalmente a sostenere gli investimenti legati alla crescita della produzione attesa a partire dal 2020 anche tramite l’esercizio della delega ad aumentare il capitale sociale conferita dall’Assemblea Straordinaria in data 22 giugno 2018.

Previous articleLa certificazione CARB avvicina il debutto della Tesla Model Y
Next articleGYS, progettazione e produzione di attrezzature per la manutenzione della batteria