Energia, Girotto (M5S): “Prosegue lavoro per migliorare strutturalmente il mercato elettrico”

Riguardo alla Direttiva Red II sulle fonti rinnovabili, riceviamo e volentieri pubblichiamo una  nota di Gianni Girotto (Presidente della commissione Industria e Commercio del Senato), intervenuto alla manifestazione fieristica Ecomondo – KeyEnergy di Rimini.

Arrivo a Rimini dopo settimane di lavori che hanno portato la Commissione che presiedo a esprimere parere favorevole sia allo schema di decreto legislativo di recepimento della Direttiva RED II che a quello di recepimento della Direttiva Mercati. Siamo al lavoro da mesi per definire norme armonizzate in materia di promozione dell’energia da fonti rinnovabili, da un lato, e per migliorare strutturalmente il mercato elettrico, le regole tecniche e tutto il vasto e complesso sistema normativo che il settore necessita, dall’altro. Individuare soluzioni nel medio-lungo periodo, anche sulla base di quelli che sono gli impegni climatici presi in ambito internazionale, significa assumersi già oggi grandi responsabilità“.

Sulla RED II, nello schema di parere reso al Governo si ribadisce la necessità di tutelare e sostenere adeguatamente la produzione e l’autoconsumo di energia da fonti rinnovabili, di accelerare le procedure che portano all’individuazione delle aree idonee, facilitando l’eolico anche al di fuori di quelle individuate come idonee per non rischiare di non raggiungere gli obiettivi del PNIEC, e di incentivare il fotovoltaico nelle aree agricole non utilizzate nel rispetto dell’uso agricolo o zootecnico del suolo“.

Sulla Mercati, invece, si chiede al Governo di promuovere una riforma efficiente, anche per il funzionamento dei criteri di regolazione di allocazione delle componenti regolate nella bolletta, al fine di ridurre il costo dell’energia per i clienti finali e l’impatto di eventuali tensioni sui mercati del gas del prezzo della CO2, e di individuare strumenti di aiuto per le fasce più deboli. Interventi anche sul c.d. ‘mercato tutelato’ e le ‘Comunità Energetiche’, l’operatività di Distributori e di Terna, e sulle facoltà e compiti di GSE, RSE e Arera.

Transizione energetica, applicazione delle misure del PNRR, economia circolare, priorità nelle politiche energetiche e in quelle climatiche e comunità energetiche sono i temi sui quali sono stato chiamato a intervenire a Ecomondo – KeyEnergy, temi che considero colonne portanti su cui definire il processo di transizione in corso e far fronte alla crisi energetica in atto. FER ed efficienza energetica sono indispensabili per raggiungere l’autonomia energetica, che deve essere un obiettivo prioritario per il nostro Paese e per l’Europa“.

Previous articlePowertis e Aquila Capital, accordo per lo sviluppo di progetti FV in Italia
Next articleSuperbonus 110%, proroga per tutto il 2023 (e tetto Isee a 25 mila euro per le villette)