Energia eolica, nel 2019 crescita del 12% nelle Americhe

Secondo una ricerca del Global Wind Energy Council (GWEC), nel 2019 oltre 13 GW di nuova capacità eolica sono stati installati nelle regioni delle Americhe (Nord e Sud), con un aumento del 12% rispetto all’anno precedente.

Gli Stati Uniti hanno aperto la strada con 9143 MW di nuova energia eolica nel 2019, seguiti dal Messico con 1284 MW, l’Argentina con 931 MW e il Brasile con 745 MW. La crescita degli Stati Uniti è stata sostenuta da una corsa all’installazione guidata dal graduale abbandono del credito d’imposta sulla produzione.

GWEC ha affermato che l’aumento della nuova capacità eolica nella regione dovrebbe continuare con una previsione di dato sui 220 GW tra il 2020 e il 2024. Si prevede, in particolare, che l’eolico offshore negli Stati Uniti crescerà a 10 GW entro il 2026, con altri paesi, come il Brasile, che intendono attingere a questo mercato.

L’amministratore delegato di GWEC Ben Backwell ha dichiarato: “È incoraggiante vedere che i livelli di installazione per l’energia eolica nelle Americhe continuano ad aumentare. Tuttavia, i responsabili politici devono fare di più per accelerare questi volumi e trarre vantaggio dall’intero potenziale offerto dall’energia eolica“.

Ramon Fiestas, presidente del comitato dell’America Latina del GWEC, ha dichiarato: “L’America Latina ha un enorme potenziale per l’energia eolica e negli ultimi anni abbiamo visto emergere molti paesi della regione come leader delle energie rinnovabili attraverso aste che hanno fornito energia eolica ad alcuni dei prezzi più competitivi globalmente. Nuovi mercati come la Colombia, che ha eseguito con successo la sua prima asta di energia rinnovabile nel 2019, e quelli esistenti come il Cile, che ha visto in un anno record installare 526 MW, mostrano che esiste ancora un grande potenziale non sfruttato nella regione.