Enel X, accordo con Ferrari per impianto FV da 1.535 kWp presso Maranello

Aumentare il livello di autoproduzione di energia diminuendo la quota di emissioni di CO2 in atmosfera avviando un percorso virtuoso sul piano ambientale ed economico verso la sostenibilità. Enel X, business line innovativa del Gruppo Enel, ha siglato un importante accordo con Ferrari, uno dei marchi leader nel settore del lusso a livello mondiale, che porterà alla realizzazione di un impianto fotovoltaico presso la storica sede del Cavallino Rampante a Maranello.

Con una potenza massima totale di 1.535 kWp e oltre 3.800 pannelli solari, l’impianto di Enel X permetterà di coprire parte dei consumi di diverse aree della sede Ferrari. Oltre a questo Enel X realizzerà un progetto innovativo sul piano tecnologico e del design, ideato ad hoc per Ferrari: una pensilina parcheggio completamente off grid che consente la produzione di energia attraverso un impianto fotovoltaico da 5.5 kWp con pannelli bifacciali ed una battery storage da 20 kWh. Il sistema consentirà la ricarica delle vetture ibride della Casa e delle future full-electric Ferrari con energia solare. La performance verrà monitorata dall’Energy Management System di Enel X, che proietterà i dati in tempo reale attraverso uno schermo LCD integrato nell’infrastruttura.

E’ un grande orgoglio avere siglato un accordo con Ferrari, un’eccellenza italiana e uno dei più importanti brand a livello a mondiale, che ha scelto le soluzioni tecnologiche di Enel X per rendere più sostenibile la sede di Maranello, vero e proprio mito per tutti gli appassionati di automobilismo.” – ha dichiarato Francesco Venturini, Responsabile di Enel X – “Offriremo a Ferrari un sistema customizzato per l’autoproduzione di energia che contribuirà in maniera decisa alla riduzione delle emissioni di CO2, contenendo la spesa energetica dell’azienda. Questa collaborazione consolida la nostra posizione di leadership nello sviluppo e realizzazione di soluzioni che accelerano la transizione energetica e consentono ai partner di raggiungere gli sfidanti obiettivi di decarbonizzazione delle proprie attività

Il progetto studiato per Ferrari si compone di 4 differenti sezioni di impianti, di cui la realizzazione della prima parte è stata già avviata sul tetto di un edificio della sede. Una volta a regime l’intero progetto porterà al risparmio di oltre 18.500 tonnellate di CO2 in 25 anni, pari a circa 740mila tonnellate risparmiate all’anno. L’impianto permetterà all’azienda di autoprodurre 1.626.802 kWh/anno.

Con questo intervento Enel X conferma l’approccio strategico all’uso dell’energia in linea con i principi della transizione energetica, possibile grazie a un ecosistema di soluzioni integrate per l’efficienza energetica dei processi produttivi e ausiliari, l’elettrificazione dei consumi, la generazione distribuita e programmi di flessibilità per contribuite alla stabilità della rete elettrica generando ulteriori guadagni per le imprese.

Previous articleSondaggio Sorgenia: 62% italiani attenti alla pulizia delle spiagge
Next articleSvolt realizza le prime batterie allo stato solido