Enel, con le rinnovabili cresce l’utile netto nel primo semestre

Il Consiglio di Amministrazione di Enel, presieduto da Patrizia Grieco, ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2019. I ricavi del primo semestre 2019, pari a 38.991 milioni di euro, presentano un aumento di 2.964 milioni di euro (+8,2%) rispetto al primo semestre 2018. Nel primo semestre 2019 il risultato netto del Gruppo ammonta a 2.215 milioni di euro rispetto ai 2.020 milioni di euro registrati nel primo semestre 2018, con un incremento di 195 milioni di euro (+9,7%). L’utile netto ordinario di Gruppo ammonta a 2.277 milioni di euro, con un aumento di 385 milioni di euro rispetto ai 1.892 milioni di euro rilevati nell’analogo periodo del 2018 (+20,3%).

Enel ha conseguito ottimi risultati nel primo semestre del 2019, con un incremento a due cifre di EBITDA e utile netto ordinario, a conferma della solidita’ del nostro modello di business, che integra pienamente la sostenibilita’ come fondamento della creazione di valore finanziario“, ha commentato Francesco Starace, amministratore delegato e direttore generale di Enel (nella foto).

Reti e rinnovabili si confermano ancora una volta motore della crescita di Enel – ha aggiunto Starace -, alimentate da un incremento del 33% nel development capex rispetto allo scorso anno. Ad oggi, stiamo costruendo e sviluppando oltre 7 GW di capacita’ rinnovabile che, una volta a regime, si prevede contribuira’ all’EBITDA di Gruppo per circa un miliardo di euro l’anno”