Domotica: secondo l’Osservatorio IoT del Politecnico di Milano in Italia cresce il volume d’affari

La domanda per le soluzioni di automazione domestica è in aumento in Italia. Secondo le ultime rilevazioni dell’Osservatorio IoT del Politecnico di Milano, un volume d’affari di 380 milioni di euro nel 2018 e una crescita del 52% rispetto al 2017.

Secondo la nuova ricerca oltre la metà degli italiani ha già sentito parlare di dispositivi smart. L’Osservatorio, per esempio,  ha identificato nella grande diffusione degli altoparlanti smart, accolti con estremo favore dagli italiani nel corso dello scorso anno, uno dei fattori di questo sviluppo. Questo si si abbina a recenti indagini di mercato, condotte anche a  livello europeo, che indicano nel desiderio di una maggior comodità e sicurezza nel quotidiano, oltre che nella volontà di gestire i consumi in maniera più efficiente, i motivi primari dell’acquisto.

Anche la disponibilità di un numero crescente di apparecchi che si lasciano integrare facilmente nella rete domestica ha contribuito notevolmente all’incremento del numero di utenti: secondo lo studio almeno il 41% degli italiani dispone già di un dispositivo smart, che si tratti di soluzioni di sicurezza (35% del mercato italiano) tra cui videocitofoni connessi alla rete domestica, di smart home speaker (16%), di elettrodomestici intelligenti come lavatrici e frigoriferi (14%) o di soluzioni per gestire la temperatura nell’abitazione, come condizionatori e termostati smart per radiatori (12%).