CityWave, a Milano nasce edificio alimentato da fonti rinnovabili

Si chiama CityWave, e sarà il nuovo palazzo a impatto zero di Milano: un  progetto ambizioso che sta per prendere forma nel noto quartiere CityLife.

La prima pietra è già stata posata tra i grattacieli vip dell’area. Da progetto, CityWave sarà totalmente green e a impatto zero. Il palazzo ospiterà unicamente uffici, una scelta interessante visto il diffondersi sempre più rapido dello smart working.

Il progetto di CityWave è innovativo: nato come un normale palazzo simile a quelli già presenti a CityLife, è stato trasformato in un “ponte” orizzontale, ribaltando l’ottica di una quarta torre nello skyline milanese. L’edificio sarà alimentato esclusivamente da fonti rinnovabili e sarà dotato di un rivestimento in pannelli fotovoltaici.

Con una superficie totale di 11mila metri quadrati di pannelli, sarà, in definitiva, il parco fotovoltaico più grande di Milano e uno dei più grandi in Italia, in grado di fornire energia per 1200 Mwh l’anno. Secondo le aspettative, dovrebbe permettere di  risparmiare ben 520 tonnellate di CO2 l’anno.

Gli uffici che verranno ospitati all’interno di CityWave saranno interamente alimentati dal fotovoltaico, dando così vita ad un edificio a impatto zero. E all’esterno, una copertura in legno fornirà una nuova area pubblica destinata a diventare il centro dell’attenzione.

Previous articleBosch, nuovo cavo di ricarica smart e non ingombrante
Next articleSocietà israeliana presenta batteria per EV che si carica in 10 minuti