Batterie Sunlight per i sottomarini australiani

L’australiana PMB Defence Pty e la greca Systems Sunlight hanno siglato un accordo con la Naval Group Australia per progettare le batterie di accumulo per i sottomarini della classe Attack. Il committente è una sussidiaria della società francese Naval Group, leader europeo nella difesa navale e uno dei principali attori nel settore delle energie rinnovabili marine. I sottomarini della classe Attack rappresentano un importante investimento per la marina militare australiana e sono parte fondamentale del progetto Future Submarine Program.

Le batterie di accumulo saranno responsabili della fornitura di energia al sistema di propulsione dei sottomarini. Avranno un impatto diretto sulla sicurezza durante l’immersione, rappresentando un equipaggiamento essenziale per la piattaforma.

John Davis, CEO di Naval Group Australia, ha dichiarato: “Il contratto di fornitura verrà assegnato all’impresa che presenterà un progetto in linea con i requisiti richiesti dal progetto Future Submarine Program“.

L’amministratore delegato di PMB Defence Pty, Stephen Faulkner, non nasconde la sua soddisfazione: “PMB non vede l’ora di mettere a disposizione il suo know how come fornitore di energia di alta qualità e soluzioni ingegneristiche specializzate per piattaforme sottomarine“.

Fondamentale, naturalmente, anche il ruolo di Systems Sunlight, specializzata nello sviluppo e produzione di batterie e sistemi di stoccaggio di energia per applicazioni industriali e di tecnologia avanzata.

I sottomarini dovrebbero entreranno in servizio entro il 2030 con la costruzione che si estenderà fino al 2050. Il costo del programma è stimato intorno ai 50 miliardi di $ e sarà il più grande e complesso progetto di acquisizione da parte delle istituzioni militari nella storia australiana.

 

Previous articleTesla Model Y: più autonomia nei periodi freddi grazie alla pompa di calore
Next articleSharp, moduli fotovoltaici “a mezza cella” per prestazioni più elevate