Ambiente, studio indica che in Europa calano le emissioni di gas serra

Uno studio pubblicato dall’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA) mostra che il passaggio all’elettricità rinnovabile in Unione Europea ha ridotto gli effetti del cambiamento climatico e l’inquinamento atmosferico e idrico. Lo studio presenta un’analisi dell’impatto ambientale complessivo associato al mix energetico e in particolare al passaggio a quote crescenti di produzione di elettricità da fonti rinnovabili, con un significativo calo dei combustibili fossili.

Nel dettaglio, in tutta l’Unione Europea l’aumento dell’elettricità da fonti rinnovabili tra il 2005 e il 2018 – solare fotovoltaico, eolico e biomassa – ha ridotto significativamente le emissioni di gas serra, l’inquinamento dell’aria e dell’acqua (formazione di particolato, eutrofizzazione e acidificazione) e le pressioni legate all’emergenza climatica.

Lo studio ricorda inoltre che la percentuale di energie rinnovabili in tutta l’UE nel 2019 è stata di poco inferiore, meno di mezzo punto, rispetto all’obiettivo vincolante del 20% per il 2020; l’elettricità rinnovabile, che copre il 34% di tutta la produzione di elettricità, è quasi raddoppiata dal 2005 e il carbone ha perso il proprio primato.

Tuttavia – ricorda lo studio – i combustibili fossili nel 2019 hanno prodotto complessivamente ancora il 38% di elettricità, più delle fonti rinnovabili. Con gli impianti a combustione che dominano il mix energetico, il settore elettrico dell’UE è responsabile di quasi un quarto di tutte le emissioni di gas serra con importanti impatti a livello di acidificazione, eutrofizzazione e formazione di ozono a livello del suolo.

La piena attuazione dei piani nazionali per il clima e l’energia consentirebbe all’UE di superare gli attuali obiettivi climatici e di energie rinnovabili per il 2030. I progressi ad oggi sono ancora insufficienti per raggiungere un obiettivo più elevato di riduzione delle emissioni di gas serra entro il 2030 o la neutralità climatica entro il 2050. Per rispettare questi impegni l’energia rinnovabile dovrebbe superare l’80% entro il 2050 .

Previous articleInstallate le prime colonnine di ricarica ultrafast Enel X nelle stazioni IP
Next articleIberdrola realizza il più grande impianto FV d’Europa per fornire energia a Danone