Amazon, due progetti di energia rinnovabile destinati all’Italia

Amazon porta avanti il grande impegno del progetto Climate Pledge con l’obiettivo di raggiungere zero emissioni di CO2 entro il 2040. Ricordiamo che lo scorso anno, Amazon e Global Optimism hanno co-fondato il progetto, che rappresenta un impegno a raggiungere l’accordo di Parigi con 10 anni di anticipo.

Nei giorni scorsi, il colosso di Jeff Bezos ha annunciato di aver investito in 26 nuovi progetti di energia eolica e solare per una somma di 3,4 gigawatt di capacità di produzione di energia elettrica. Tutto ciò porta il suo investimento totale in energie rinnovabili a 35 progetti con più di 4 GW di capacità nel 2020. L’operazione investe anche l’Italia: la società di Seattle ha infatti deciso di implementare i primi due parchi fotovoltaici nel Sud del nostro Paese. Questi forniranno complessivamente 66 MW di energia.

«Amazon sta contribuendo a combattere il cambiamento climatico muovendosi rapidamente per alimentare le nostre attività con energie rinnovabili.», ha dichiarato in una nota Bezos, fondatore e CEO di Amazon. «Con un totale di 127 progetti solari ed eolici, siamo sulla strada giusta per gestire il 100% del nostro business con energie rinnovabili entro il 2025 – cinque anni prima del nostro obiettivo iniziale del 2030. Questo è solo uno dei molti passi che stiamo compiendo e che ci aiuterà a rispettare il nostro impegno preso con il Climate Pledge».

Grazie a queste novità, il totale degli investimenti in energie rinnovabili di Amazon raggiunge a oggi una capacità produttiva di 6,5 GW e consentirà alla società di rifornire gli uffici corporate, i centri logistici e i data center di Amazon Web Services con oltre 18.000 GW di energia rinnovabile all’anno. Dei 127 progetti firmati Amazon in tutto il mondo, 59 sono installazioni eoliche e fotovoltaiche su larga scala e 68 sono impianti solari su tetti nei centri di distribuzione e di smistamento di tutto il mondo, tra cui 4 in Italia.