Air Liquide, emissioni di CO2 ridotte con la stazione di idrogeno per camion a lunga percorrenza

Air Liquide – multinazionale francese che si occupa in particolare della produzione dei gas utilizzati negli impianti industriali e della produzione di componenti elettronici – ha annunciato la costruzione della prima stazione di idrogeno ad alta pressione in Europa, in Francia nello specifico. L’investimento, riporta un comunicato, riflette la strategia del Gruppo che mira ad accelerare la diffusione dell’energia a idrogeno attraverso progetti su larga scala, in particolare nel segmento dei veicoli pesanti.

Progettata da Air Liquide, la stazione rifornirà le flotte di camion a idrogeno che percorrono lunghe distanze. Sarà situata nel sito di Air Liquide a Fos-sur-Mer, nella Regione Provence-Alpes-Côte d’Azur, in Francia. Permetterà fino a 20 rifornimenti giornalieri di camion a idrogeno a basse emissioni di carbonio che effettuano lunghe percorrenze, con un’autonomia fino a 800 km. Oltre all’investimento di Air Liquide, la stazione beneficerà dei finanziamenti della Regione Provence-Alpes-Côte d’Azure e dell’Europe FCH JU (Fuel Cells and Hydrogen Joint Undertaking).

La stazione sarà costruita nell’ambito del progetto HyAMMED1, che riunisce produttori, trasportatori e attori della grande distribuzione come Carrefour, Coca-Cola European Partners e Monoprix, per facilitare la transizione verso soluzioni pulite e sostenibili nel trasporto delle merci. Il progetto permetterà di ridurre le emissioni di CO2 di oltre 1.500 tonnellate di CO2 all’anno, l’equivalente di oltre 2 milioni di chilometri percorsi da camion.

François Jackow, Executive Vice President e membro del Comitato Esecutivo del Gruppo Air Liquide, ha affermato: “L’idrogeno è un’energia alternativa che ci permette di affrontare la sfida del trasporto pulito e contribuire quindi a migliorare la qualità dell’aria. Pertanto, l’idrogeno ha il potenziale per trasformare l’attuale scenario energetico europeo. Questo progetto dimostra l’impegno di Air Liquide, nell’ambito dei suoi obiettivi climatici, a lavorare con i propri clienti e partner pubblici e privati al fine di sviluppare un’industria sostenibile e contribuire alla transizione verso una società a basse emissioni di carbonio.

La stazione sarà messa in funzione a inizio 2022 e fornirà idrogeno a basse emissioni di carbonio principalmente alla prima flotta europea composta da otto camion da 44 tonnellate appositamente creati per il progetto. Uno di questi camion sarà gestito da Air Liquide nell’ambito delle sue attività di fornitura di gas condizionati nella regione di Fos-sur-Mer. La stazione è progettata anche per il rifornimento di autobus e altri veicoli commerciali.

 

 

Previous articleParchi FV e impianti di taglia utility: LONGi lancia modulo da 540 Wp
Next articleK2 Systems, nuovo sistema di montaggio per Fv su tetti piani