Tesla, partnership con LG Chem e CATL per la fornitura di batterie

Nei giorni scorsi Tesla ha comunicato l’accordo raggiunto con la sudcoreana LG Chem e la cinese CATL per la fornitura delle batterie per la sua fabbrica nel far east (la Giga Shanghai in Cina).

Secondo quanto riferisce l’agenzia Reuters, l’accordo con queste due società sarà di portata minore rispetto a quello che ha in essere con Panasonic che fornisce le batterie per la fabbrica in America. Tuttavia, il mercato cinese è centrale nella strategia di espansione di Elon Musk e quindi questi accordi assumono una rilevanza comunque strategica per il futuro del costruttore.

L’accordo con CATL prevede, al momento, una durata di due anni. Non ci sono dettagli, invece, sulla collaborazione con LG Chem ma è lecito presupporre che possa essere molto simile. Tesla può quindi spingere sull’acceleratore per portare le sue auto elettriche sul mercato cinese senza preoccuparsi della fornitura delle batterie che è sicuramente l’elemento più critico per questa tipologia di autovetture. Attualmente, in Cina, Tesla produce la Model 3.

La società di Musk sta quindi continuando con la sua strategia di crescita in un momento particolarmente positivo con la Model Y pronta a debuttare a marzo e con una posizione economica positiva come visto nell’ultima trimestrale.