Terna, a marzo consumi elettrici tornati ai livelli pre-Covid

I consumi di energia elettrica in Italia sono tornati a marzo ai livelli del 2019, secondo le rilevazioni di Terna, società che gestisce la rete elettrica di trasmissione nazionale.

La domanda di elettricità rilevata è stata pari a 26,7 miliardi di kWh, valore in aumento dello 0,6% rispetto a marzo del 2019 e superiore dell’11,8% rispetto a marzo del 2020, anno fortemente influenzato dal calo del fabbisogno dovuto alle iniziative di contenimento della pandemia.

Le fonti rinnovabili hanno coperto il 35,1% dei consumi, valore sostanzialmente in linea con il 2020 e in crescita rispetto al 2019 (33,4%).

La nota di Terna indica inoltre che prosegue il recupero dei consumi industriali: anche l’indice Imcei monitorato da Terna, che è entrato a far parte del Piano statistico nazionale, è tornato ai livelli pre-crisi, registrando performance positive dei settori della siderurgia, alimentare e metalli non ferrosi.

 

Previous articleChevron investe nell’eolico offshore e sceglie l’Atlantico
Next articleFrancesco Emmolo nominato Sales Director Sud Europa di Longi Solar