Svolta totalmente elettrica per le nuove Smart EQ

Coerente con la sua filosofia, Smart – marchio di Daimler AG – ha giocato d’anticipo, abbandonando la propulsione termica per diventare il primo marchio generalista “full electric”, con le nuove generazioni delle Fortwo (anche cabrio) e Forfour – riconoscibili per il badge EQ comune a tutti i modelli a batteria della divisione Mercedes-Benz Cars.

L’obiettivo di vendita per il 2020 delle nuove Smart EQ – riporta un comunicato – è di 6.000 unità. “In prospettiva siamo molto fiduciosi e per quest’anno di transizione metteremo a disposizione della rete delle vetture termiche recuperate attingendo ai surplus di altre filiali nazionali“, ha dichiarato Maurizio Zaccaria, responsabile del brand nell’ambito di Mercedes-Benz Italia.

I nuovi modelli a batteria arrivano alla velocità massima di 130 km all’ora. Auto “verdi” – prosegue il comunicato – che si muovono in silenzio, dal peso contenuto che permette partenze efficienti, dal look esterno moderno e personale. La novità più evidente, legata alla specificità delle vetture, è lo strumento che spicca sulla plancia, a sinistra del volante, per informare costantemente sullo stato di salute della batteria.

Un’autonomia di 150 km consente di affrontare distanze più che sufficienti per non costringere a frequenti operazioni di ricarica che consentono di riportare la batteria all’80% della capacità in meno di 6 ore da una presa domestica,  n meno di 3,5 ore con una wallbox acquistabile a parte, e in meno di 40 minuti da una colonnina pubblica di ricarica rapida.

Disponibili in Italia nelle consuete versioni (Pure, Passion, Pulse e Prime), le Smart elettriche hanno prezzi che partono da 25.026 euro per la Fortwo (28.394 per la versione cabrio) e 25.649 nel caso della Forfour. A queste si aggiunge la ricca “Edition One”, disponibile fino a tutto agosto con un listino di 33.195 euro, uguale per la “due” e la “quattro” porte mentre la cabrio costa 1.500 euro in più.