E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeAuto elettricaStellantis, in Serbia la produzione della Panda elettrica
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

Stellantis, in Serbia la produzione della Panda elettrica

Il presidente serbo Aleksandar Vucic ha fatto sapere che “Stellantis inizierà con la produzione della Panda elettrica” in Serbia. L’annuncio di Vucic è arrivato al termine dell’incontro istituzionale con Giorgia Meloni a Belgrado. Vucic ha espresso gratitudine per la decisione dell’Italia di investire in Serbia anche con Simest e Cdp. “Stellantis – ha concluso – oltre alla produzione della Panda elettrica potrebbe essere il motore degli investimenti dell’automotive». Nell’aprile del 2022 il Ceo di Stellantis Carlos Tavares aveva incontrato sempre a Belgrado il presidente serbo e in quella sede fu annunciato che Stellantis avrebbe prodotto dal 2024 un nuovo modello di auto elettrica nello stabilimento di Kragujevaca.

Vucic ha anche sottolineato che l’interscambio commerciale tra Italia e Serbia al momento è di 4,6 miliardi di euro e “speriamo che nel futuro si possa raggiungere un livello ancora più alto” e che l’Italia torni a essere la “prima partner” della Serbia a livello economico.

Intanto la produzione di auto nel nostro Paese è scesa nel 2022 sotto le 500mila unità, più precisamente 473.194 secondo i dati di Oica (Organizzazione internazionale di costruttori di veicoli a motore). L’Italia è in ottava posizione in Europa dietro a Germania (3.480.357), Spagna, Repubblica Ceca, Francia, Slovacchia, Regno Unito, Romania. La Serbia nel 2022 ha prodotto solo 4.358 autovetture.

Intanto il 6 dicembre si aprirà un tavolo automotive al ministero delle Imprese e del Made in Italy. La riunione è stata organizzata d’intesa con Stellantis al termine di un confronto nel merito su obiettivi e modalità. Al tavolo parteciperanno azienda, Regioni che ospitano impianti di produzione auto, sindacati e Anfia. Il confronto avrà come principali obiettivi: aumentare i livelli produttivi negli stabilimenti italiani, consolidare i centri di ingegneria e ricerca, investire su modelli innovativi, riqualificare le competenze dei lavoratori e sostenere la riconversione della componentistica.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati