SolarEdge, disponibile in Italia l’inverter Synergy ad alta potenza

SolarEdge Technologies,  tra i leader globali nelle tecnologie della Smart Energy – ha annunciato che il suo inverter trifase con tecnologia Synergy (120kW) è ora disponibile in Italia. Progettato per migliorare la redditività dei grandi impianti fotovoltaici – riporta un comunicato della multinazionale – il nuovo inverter offre fino al 150% di sovradimensionamento CC per massimizzare la generazione di energia.

La soluzione include anche la mitigazione PID (Potential Induced Degradation) integrata per prevenire il degrado delle prestazioni dei moduli che può portare a una riduzione della produzione di energia nel tempo.

Il nuovo inverter trifase con tecnologia Synergy risponde a due esigenze crescenti nel settore C&I europeo.” – ha affermato Alfred Karlstetter, General Manager di SolarEdge Europa – “Oltre a fornire i benefici fondamentali dell’ottimizzazione CC e del monitoraggio avanzato, offre ai proprietari di impianto e agli investitori una maggiore potenza e scalabilità per aumentare la redditività, e risponde anche all’esigenza degli installatori di avere una messa in servizio e processi di installazione più veloci.

L’inverter da 120kW introduce un’innovativa funzione di pre-commissioning che permette agli installatori di convalidare completamente e automaticamente i componenti del sistema dai loro smartphone, prima della connessione alla rete. Questo accelera significativamente il processo di installazione segnalando e risolvendo in anticipo qualsiasi potenziale problema di cablaggio o di connettività.

Grazie al suo design leggero e modulare – evidenzia il comunicato – le singole unità possono essere installate da una squadra di due persone senza la necessità di attrezzature particolari, portando ulteriori risparmi di tempo e costi.

L’inverter trifase SolarEdge con tecnologia Synergy è disponibile per l’ordine nelle seguenti potenze: 66,6kW, 90kW e 100kW per reti da 400kW, e 120kW per reti da 480V. Tutti gli inverter sono predisposti e pronti per le soluzioni di accumulo in batteria per soddisfare le esigenze energetiche in continua evoluzione.

Previous articleITALIA SOLARE, audizioni al Senato e alla Camera sulle Direttive UE Rinnovabili e Mercati
Next articleAsti, in funzione le prime colonnine per la ricarica delle auto elettriche