Silla Industries, la ricarica per auto elettriche si aggiorna per l’Horeca

Risponde alle esigenze di hotel, ristoranti, bar, stazioni di servizio e parcheggi il nuovo Servizio Horeca nato per fornire la ricarica alle auto elettriche di ospiti e avventori. Sviluppato da Silla Industries, startup italiana fondata da Alberto Stecca e Cristiano Griletti, il nuovo servizio arricchisce le funzionalità di Prism Solar, il prodotto capostipite della società.

Prism Solar è un caricatore universale per la mobilità elettrica, ideato, progettato, sviluppato e prodotto interamente in Italia. Le sue nuove funzionalità – riporta un comunicato di Silla Industries – sono  pensate per il mondo Horeca: facilità di applicazione e di utilizzo; gestione e manutenzione semplificate; immediatezza di rendicontazione e trasparenza verso il cliente con facile inserimento del costo di ricarica nello scontrino o in fattura, in ottemperanza alla più recente regolamentazione; ma soprattutto la possibilità di usare al meglio l’energia, anche da fonti rinnovabili, per garantire consumi vantaggiosi.

I dati ci dicono che nel 2019, secondo lo Smart Mobility Report 2020, in Italia erano presenti 8.200 punti di ricarica pubblici e privati: l’ufficio studi di Motus-E ne ha censiti 23mila a giugno di quest’anno.” – commenta Alberto Stecca, Ceo di Silla Industries – “Le potenzialità sono infinite: stiamo parlando di un consumatore attento e culturalmente evoluto, high spending, che sceglie con cura i luoghi in cui soggiornare, pranzare o cenare o anche solo prendere il caffè. Il servizio di ricarica veloce della propria vettura elettrica è un fattore differenziate importante per aumentare il giro di clienti ed entrare in nuovi circuiti di informazione sui luoghi da non perdere, in Italia, per chi ama la sostenibilità”.

Con caratteristiche uniche, Prism Solar funziona con tutti i veicoli elettrici provvisti di connettore di Tipo2, standard in Europa per la ricarica di veicoli completamente elettrici (Battery Electric Vehicle) e ibridi plugin (Plug-in Hybrid Electric Vehicle). Una semplice chiavetta RFID, fornita di serie con tutti caricatori della gamma Prism Solar, consentirà ai clienti di attivare la colonnina per il proprio consumo, spegnendola appena ultimata la carica, in modo da garantire una rendicontazione accurata dei singoli consumi.

Abbinando ad un Prism Solar il Servizio Horeca, con un abbonamento mensile gratuito in prova fino a dicembre 2021, ogni esercente potrà, tra le altre cose, configurare un prezzo di vendita per kWh per l’energia erogata ai propri clienti per la ricarica di veicoli elettrici.

Previous articleEnel, piano da 1,2 miliardi per l’energia rinnovabile in Sud America
Next articleBoom del Superbonus: ok a detrazioni per 5,7 miliardi a fine agosto