Saipem: Caio rassegna le dimissioni, Puliti nominato nuovo Ad

Il Consiglio di Amministrazione di Saipem, preso atto delle dimissioni comunicate lo scorso 19 agosto dal Consigliere non esecutivo e non indipendente Pier Francesco Ragni, ha nominato Amministratore, in sua sostituzione, l’attuale Direttore Generale Alessandro Puliti (nella foto).

Nel corso della riunione l’Ad Francesco Caio ha rassegnato le dimissioni, con decorrenza immediata, dalle cariche di componente del Consiglio di Amministrazione e Direttore Generale, rimettendo così tutte le deleghe e ritenendo completato – con il risultato della semestrale – il suo apporto al riorientamento e rilancio della Società.

Il CdA ha quindi nominato Amministratore Delegato Alessandro Puliti, che mantiene l’attuale carica di Direttore Generale, attribuendogli tutte le deleghe precedentemente assegnate a Francesco Caio. In base a quanto dallo stesso dichiarato, il neo amministratore Alessandro Puliti non è in possesso dei requisiti di indipendenza e detiene 140.000 azioni della Società.

Nel contesto della cessazione del rapporto di lavoro, il CdA ha preso atto che a Francesco Caio sono dovuti 3,3 milioni di euro lordi, e ha stabilito che detto importo sia così suddiviso: 650.000 euro a titolo di preavviso; 1.950.000,00 euro quale incentivo all’esodo e 700.000,00 euro a titolo di patto di non concorrenza e non sollecitazione.

Previous articleFotovoltaico, modello unico semplificato per impianti fino a 200Kw
Next articleToyota, 5,26 mld di dollari per produrre batterie per veicoli elettrici