SACE supporta i piani di crescita sostenibile di IRIDEOS

SACE – specializzata nel settore assicurativo-finanziario – supporta un importante progetto per la costruzione a Milano di due nuovi data center “green” della società IRIDEOS. Il progetto dell’azienda di telecomunicazioni – riporta un comunicato – ha ricevuto un finanziamento di 18 milioni di euro erogato da ING Italia e beneficia della garanzia “green” di SACE.

Gli interventi finanziati rientrano dunque egli obiettivi del Green New Deal, il piano che promuove un’Europa circolare, moderna, sostenibile e resiliente, e possono beneficiare della garanzia green di SACE quale soggetto attuatore del Green New Deal sul territorio italiano.

L’intervento è destinato alla realizzazione di Avalon 3, un data center con certificazione green, perché attento alla sostenibilità energetica ed alla qualità ecologica di ambienti e risorse impiegate. Il nuovo data center infatti sarà alimentato al 100% da energia rinnovabile e potrà utilizzare risorse idriche per il raffreddamento ecosostenibile delle sale. Inoltre, il progetto è conforme ai massimi standard internazionali di certificazione per la continuità operativa, la sicurezza e la resilienza (Tier IV) ed è allineato alla tassonomia dell’Unione Europea.

Avalon 3 è un’estensione dell’Avalon Campus di IRIDEOS che, insieme agli altri data center Avalon 1 e Avalon 2, rappresenta il più grande interconnection hub in Italia grazie a una superficie di 13.000 metri quadrati.

Questa operazione ci rende particolarmente orgogliosi perché si tratta di progetto che pone al centro tanto la sostenibilità, quanto l’innovazione, pilastro del PNRR“, ha sottolineato Daniela Cataudella, Responsabile Task Force Green di SACE, ricordando l’impegno del gruppo “a sostegno di progetti in grado di agevolare la transizione italiana verso un’economia a minor impatto ambientale, presidiando anche settori tecnologici e di frontiera“.

E’ per noi motivo di grande soddisfazione avere SACE al nostro fianco per la realizzazione del progetto di un nuovo Data Center tecnologicamente avanzato, certificato e 100% Green”, ha dichiarato Mauro Moscardi, CFO di IRIDEOS.

Questa operazione dimostra l’impegno di ING a realizzare operazioni che sappiano combinare in modo efficace i più avanzati sistemi tecnologici con una struttura di sostenibilità ed eco-compatibilità che coinvolgano l’intero processo produttivo“, ha dichiarato Matteo Clausetti, Head of Lending Italy di ING.

Previous articleRecovery Plan, obiettivi e fondi destinati alla transizione ecologica
Next articleFederdistribuzione e Gruppo Hera insieme per l’economia circolare