Rinnovabili e FER2: lettera aperta dell’associazione FREE al ministro Patuanelli

Tra poco più di un anno diventerà operativo il Piano Nazionale Integrato Energia e Clima, ma manca ancora il Decreto FER 2“. A segnalarlo è il Coordinamento FREE (Coordinamento Fonti Rinnovabili ed Efficienza Energetica) in una lettera inviata al Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli (nella foto). Il Coordinamento FREE  è un’associazione che ha lo scopo di promuovere lo sviluppo delle rinnovabili e dell’efficienza energetica nel quadro di un modello sociale ed economico ambientalmente sostenibile

Il FER 2 – scrive l’associazione – è uno dei tasselli fondamentali perché il sistema Italia sia pronto ad affrontare, realizzandoli, gli obiettivi del PNIEC”.

Per questo secondo FREE è essenziale che “all‘inizio del prossimo anno diventino operative le misure di incentivazione di tecnologie innovative (bioenergie, geotermia, solare termodinamico) per le quali esistono in Italia importanti filiere industriali e che, nel caso delle bioenergie, avranno impatti positivi anche sul sistema agroforestale”.

Nella stessa lettera, il Coordinamento ha inoltre manifestato i suoi timori verso l’attuale situazione di stallo del GSE, “che rischia di pregiudicare seriamente il buon esito delle politiche di sviluppo rivolte al raggiungimento degli obiettivi al 2030 e al 2050”.