Riello Solartech a KEY ENERGY con i nuovi inverter fotovoltaici trifase

La Digital Edition di KEY ENERGY (in svolgimento fino al 15 novembre) è caratterizzata dalla presenza di importanti società che hanno aderito in modalità virtuale pur di non perdere tale prestigiosa vetrina. Tra queste Riello Solartech, il brand di Riello Elettronica specializzato in inverter fotovoltaici

Nell’occasione Riello Solartech ha presentato presso il proprio stand virtuale i nuovi inverter RS Trifase. Estremamente compatti e leggeri, sono disponibili con potenze che vanno dai 6.000 ai 30.000 W. Gli inverter – riporta un comunicato della società – beneficiano di una tecnologia completamente nuova con componenti di altissima qualità, frutto del lavoro del team ricerca e sviluppo dell’azienda veronese, che garantiscono la massima affidabilità del prodotto e permette loro di raggiungere un alto rendimento in tutte le condizioni di esercizio.

I modelli RS T, inoltre, integrano la ventilazione naturale (fino a 15 kW) con dissipatori adeguati, per assicurare il massimo scambio termico, o ventilazione forzata (per i modelli da 20 a 30 kW) con ventole di estrazione a velocità controllata in riferimento alle condizioni di esercizio, per ridurre al minimo le perdite. L’innovativo controllo digitale di tutti gli stadi di potenza garantisce una bassa sensibilità ai disturbi di rete evitando disconnessioni indesiderate alla presenza di variazioni o micro interruzioni.

I nuovi inverter di Riello Solartech sono caratterizzati da un design unico, innovativo. Il case in alluminio li rende particolarmente leggeri e garantisce un grado di protezione reale IP65, idoneo ad applicazioni esterne.

L’interfaccia utente sul pannello frontale prevede LED di indicazione stato lato DC, AC e comunicazione; inoltre è presente un display luminescente suddiviso in più sezioni che visualizza: data, ora, eventuali allarmi, tipo di connessione, diagramma funzionamento, tensione/corrente MPPT1 e MPPT2, E giorno, E Totale, potenza e tutti i parametri di rete istantanei.

Fra le altre caratteristiche dei nuovi inverter trifase spiccano il sezionatore lato DC, gli scaricatori DC e AC tipo II, gli ingressi multipli per la massima ottimizzazione delle stringhe che convergono sui due inseguitori MPPT indipendenti caratterizzati da un ampio range di tensione; il tutto al fine di assicurare sempre la massima flessibilità di configurazione, l’ottimizzazione del rendimento e un tempo di produzione energetica prolungato.

 

Previous articleBatterie, VARTA progetta innovativa stazione di ricarica per la robotica agricola
Next articleEolico offshore, in Sicilia nasce il maxi parco di Toto Holding