Pagamenti digitiali, Enel X si rafforza con CityPoste Payment

Enel X si prepara ad acquisire il 100% di CPP (CityPoste Payment) un circuito nazionale di servizi di pagamento bollettini, conti di pagamento e carte di debito, homebanking. É il primo Istituto di Pagamento autorizzato da Banca d’Italia a non appartenere ad un gruppo bancario e finanziario.

Grazie all’acquisizione, Enel X potrà contare su una rete di circa 850 punti vendita su tutto il territorio nazionale, a cui si aggiungono i circa 6mila serviti da PayTipper, altra recente acquisizione, gestendo fino a 20 milioni di transazioni l’anno.

Con l’acquisizione di Cpp rafforziamo la presenza sul territorio, offrendo un servizio di pagamento complementare a quello full digital di Enel X Pay. Una scelta che risponde alla logica della multicanalità, per venire incontro in modo più efficace alle esigenze dei nostri clienti, dai giovani ai più anziani”, ha commentato il Ceo di Enel X, Francesco Venturini (nella foto).

CityPoste Payment ha chiuso il 2019 con un utile di 5.220 euro, a fronte dei 44.770 euro del 2018. I proventi per commissioni sono stati pari a 7.910.239 euro, in aumento rispetto ai 7.161.140 euro del 2018.

 

Previous articleVia alle prenotazioni per l’auto elettrica a energia solare
Next articleRegno Unito, aperta la prima stazione di servizio per veicoli elettrici