Nel porto più trafficato della Gran Bretagna nasce hub a idrogeno verde

Scottish Power, una consociata della spagnola Iberdrola SA, ha annunciato che sta studiando la fattibilità della costruzione di un gateway a idrogeno verde da diversi megawatt presso i Docks di Felixstowe, il porto container più trafficato del Regno Unito. Le attuali e future turbine eoliche offshore dell’azienda, situate nell’area geografica dell’East Anglia, non sono infatti troppo lontane dalla zona.

Con la capacità di creare tipi di liquidi, come l’e-metanolo ecologico o l’ammoniaca, per il trasporto marittimo e l’aviazione, Scottish Power – riporta un comunicato – sta sottolineando l’importanza dello sviluppo per l’utilizzo in loco dell’idrogeno verde, oltre che per le applicazioni stradali, ferroviarie e industriali. Si stanno valutando anche le opportunità di esportazione.

Nell’hub saranno installate oltre 200 turbine eoliche in acque profonde di Siemens Gamesa da 14+MW, costituite dalle turbine eoliche offshore East Anglia ONE North, TWO e THREE in acque profonde superiori a 50 metri.

A partire dal 2025, i lavori di costruzione e ammodernamento del sito proseguiranno con l’obiettivo di soddisfare la domanda dei clienti.

Secondo la strategia per la sicurezza della produzione di energia, presentata all’inizio di quest’anno, il Regno Unito ha aumentato l’ambizioso obiettivo di produrre idrogeno fino a 10 GW entro il 2030, di cui almeno la metà in idrogeno elettrolitico.

 

Previous articleSilent Yachts, ecco il catamarano a energia solare
Next articleAudi, rivestimenti con materiali riciclati per puntare a decarbonizzazione