L’industria europea degli imballaggi in vetro promuove iniziativa UE per il riciclaggio al 90% entro il 2030

L’industria europea degli imballaggi in vetro ha avviato “Close the Glass Loop”, un importante programma di gestione per aumentare le percentuali di raccolta per il riciclaggio del vetro al 90% entro il 2030 nell’UE. La mossa arriva come una risposta proattiva alle nuove norme per aumentare gli obiettivi di riciclaggio netto per gli imballaggi in vetro al 75% entro il 2030.

Oggi, oltre il 76% degli imballaggi in vetro immessi sul mercato europeo viene raccolto per il riciclaggio “bottiglia a bottiglia”, mettendo già la circolarità del materiale in una lega a sé stante.

Gli amministratori delegati del settore hanno concordato all’unanimità di istituire il programma “Close the Glass Loop” con l’ambizione comune di raggiungere entro il 2030 una raccolta a livello UE del 90% per l’obiettivo di riciclaggio degli imballaggi in vetro.

Questa iniziativa riunirà le diverse parti interessate del ciclo di raccolta e riciclaggio del vetro sotto una piattaforma europea comune con il duplice obiettivo di colmare il divario di raccolta e migliorare la qualità del vetro riciclato.

Il lancio ufficiale della piattaforma è previsto per giugno 2020.

Il nostro obiettivo è quello di continuare ad aumentare le credenziali di sostenibilità delle soluzioni di imballaggio in vetro che forniamo ai nostri clienti e consumatori“, ha dichiarato il presidente della FEVE (Federazione dei produttori europei di contenitori in vetro) Michel Giannuzzi. “Siamo orgogliosi di guidare ‘Close the Glass Loop’, un’iniziativa a livello di settore che avrà vantaggi reali sia per il mercato che per il nostro pianeta: è il nostro invito ad agire per realizzare un ambizioso piano d’azione per l’economia circolare per il vetro“.

 

 

Previous articleForum ITALIA SOLARE a Roma
Next articleFotovoltaico integrato negli edifici: appuntamento a LOPEC 2020