Iberdrola, chiusa prima fase dei lavori del parco eolico offshore di Saint-Brieuc

Il parco eolico offshore di Saint-Brieuc in Bretagna, il primo impianto di questo tipo di Iberdrola in Francia, ha già completato la prima fase con l’installazione del 65 per cento dei pali e del 40 per cento delle piattaforme che sosterranno le turbine eoliche.

Secondo quanto riferito dal sito specializzato “Energias Renovables”, l’impianto dovrebbe essere completato ed entrare in funzione nel 2023 e sarà in grado di soddisfare il fabbisogno elettrico di circa 835 mila abitazioni. Nel mese di gennaio, il progetto proseguirà con l’installazione del cablaggio tra le turbine eoliche e la posa del cavo di interconnessione. Il contratto per la costruzione di Saint-Brieuc, del valore di 350 milioni di euro, è stato il più grande ordine finora eseguito dalla partnership Navantia-Windar per l’energia eolica offshore.

In totale, Iberdrola ha già assegnato alle due aziende contratti per un valore di oltre 1 miliardo di euro, tra cui l’assegnazione a Windar delle parti di transizione per il parco eolico offshore Baltic Eagle in Germania e Vineyard Wind 1 negli Stati Uniti, oltre agli ordini già completati per Wikinger, nel Mar Baltico, e East Anglia One, nel Regno Unito.

 

Previous articleVestas, la mega turbina ha iniziato la produzione di energia verde
Next articleGruppo Martini: con Hera le emissioni di CO2 si riducono di 1.600 tonnellate all’anno