Hyundai ha presentato a Francoforte la sua prima auto da corsa elettrica

Al Salone di Francoforte in corso di svolgimento, Hyundai ha presentato in anteprima la sua prima auto da corsa elettrica: la Veloster N ETCR debutterà nel campionato ETCR che si terrà nel 2020.

La vettura si basa sulla struttura della Hyundai Veloster N, presentata all’inizio dello scorso anno dal colosso di Seul: l’estetica è simile, ma è evidente la presenza di un imponente spoiler frontale progettato per il campionato ETCR e altri dettagli specifici realizzati per il neonato mondo delle corse “elettriche”.

Sviluppata dal reparto Motorsport di Hyundai, la Veloster N ETCR monta un motore elettrico posizionato centralmente. La vettura dispone di trazione posteriore, un requisito per la partecipazione al campionato ETCR. Un generatore alimentato a idrogeno verrà utilizzato per ricaricare le auto. All’interno di questo generatore ci sono due celle a combustibile a idrogeno, della stessa quantità utilizzata nella Nexo (la prima auto a idrogeno di Hyundai). La cella a combustibile a idrogeno genera elettricità per alimentare questo tipo di innovativo veicolo.

Il progetto, iniziato a novembre dello scorso anno, è stato portato a termine in breve tempo, considerando che il primo prototipo era già pronto per lo shakedown ad inizio agosto. In ogni caso, Hyundai Motorsport continuerà a perfezionare il prototipo in previsione di un eventuale debutto, completando una serie di test che avranno inizio nelle prossime settimane.

In un primo momento, saranno costruite solamente due unità da corsa, che  parteciperanno alle gare del campionato 2020. Inoltre, per il momento, l’azienda sudcoreana non ha fatto nessun accenno a una ipotetica versione stradale della Veloster N, nonostante già da tempo stia prendendo in considerazione l’eventualità del progetto. L’obiettivo di Hyundai sarà sicuramente quello di utilizzare questa opportunità per portare, in futuro, la medesima tecnologia sulla propria gamma stradale.

Hyundai ha poi annunciato che entro l’anno prossimo tre quarti della sua gamma sarà ad alimentazione elettrica e ha intenzione di mettere sul piatto della bilancia entro il 2025 più di 35 miliardi di euro di investimenti per sostenere in maniera convinta la transizione verso l’elettrico, con il lancio di 44 nuovi modelli (includendo anche la casa automobilistica Kia, che fa parte del gruppo Hyundai).