zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeSostenibilitàHerambiente e Consorzio Italiano Compostatori, workshop sulla sostenibilità a Sanatech
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

Herambiente e Consorzio Italiano Compostatori, workshop sulla sostenibilità a Sanatech

A Sanatech – in svolgimento a Bologna dal 7 all’8 settembre – Herambiente e Consorzio Italiano Compostatori (CIC) accenderanno i riflettori sulla sostenibilità nel settore dei fertilizzanti organici con il workshop dal titolo ‘Seminario tecnico sui fertilizzanti organici’ . L’incontro è in programma presso l’Arena Sanatech Lab, venerdì 8 settembre 2023 alle ore 10.

Dopo anni di raccolta differenziata sul territorio e un continuo miglioramento del modello di economia circolare, Herambiente e CIC promuovono fertilizzanti organici sostenibili utilizzabili in agricoltura biologica.

Tra le novità che verranno presentate durante il workshop anche l’aggiornamento di una sperimentazione condotta da 13 anni con l’Università di Bologna e la Fondazione Navarra.

Il seminario rappresenta un aggiornamento tecnico sui fertilizzanti organici“, spiega Pier Paolo Piccari Ricci, responsabile valorizzazione materie biodegradabili di Herambiente. “Saranno presentati, inoltre, gli sviluppi dell’attività di sperimentazione per l’utilizzo di fertilizzanti a base organica sulle colture estensive e specialistiche tipiche della rotazione agronomica regionale. La ricerca continua e parte sempre dai rifiuti organici per arrivare ad ammendanti biologici che hanno un impatto benefico sul microbioma del suolo che contribuisce ad aumentarne il contenuto di sostanza organica che, a sua volta, ne migliora la fertilità. Con questo sistema si può incrementare la produttività fino al 10% in più, in base al tipo di colture. Un uso continuato di questi prodotti per cinque anni, anche non consecutivo, riporta il suolo al livello ottimale di fertilità”.

“Trovare soluzioni nuove e consolidare le collaborazioni più storiche permette di migliorare sempre di più la qualità e la quantità del compost ottenuto dalla raccolta differenziata”, dichiara Lella Miccolis, Presidente del CIC. “Valorizzare questo tipo di sinergie è più che mai fondamentale per poter affrontare le sfide imposte dall’evoluzione del mercato e delle politiche di settore, oltre che dalla crisi climatica”.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati