Hasi diventa la piu grande realtà italiana per la gestione dei rifiuti industriali

Dall’1 luglio, Waste Recycling, società controllata da Herambiente, si è fusa per incorporazione con Herambiente Servizi Industriali (Hasi), che diventa così la più grande realtà italiana dedicata alla gestione dei rifiuti industriali con sede legale a Bologna e tre sedi commerciali a Ravenna, Padova e Pisa.

L’obiettivo della fusione è di semplificare e razionalizzare ulteriormente la struttura complessiva dell’azienda e di rendere più agevoli le attività di coordinamento societario per conseguire economie di scala con un miglioramento generale dell’efficienza operativa.

L’ingresso in Hasi delle tre sedi polifunzionali toscane di Waste Recycling (due a Castelfranco di Sotto e una a Pisa, la ex Teseco) permetterà inoltre di ampliare la gamma clienti, consentendo ad Hasi il conferimento di più tipologie di rifiuto su una stessa piattaforma.

In Italia i rifiuti provenienti dalle attività produttive costituiscono l’80% di tutti quelli prodotti. Rispetto ai rifiuti urbani, quelli industriali richiedono sistemi di gestione altamente professionali e impianti di trattamento all’avanguardia. Con questa fusione, i volumi trattati da Hasi raddoppiano passando da 550.000 a un milione di tonnellate all’anno provenienti principalmente dai comparti chimico-farmaceutico, petrolchimico, siderurgico ma anche manifatturiero e alimentare. Lo stesso per i clienti, che da 1.500 diventano 3.000, piccole e medie imprese ma anche 250 grandi clienti.

I dipendenti della nuova Hasi incrementano a 200 dalla quarantina iniziale mentre il fatturato raggiunge i 140 milioni all’annuo contro i precedenti 50.

Hasi è nata nel 2014 da una costola di Herambiente, la società del Gruppo Hera che è leader nazionale nella gestione dei rifiuti con oltre 6 milioni di tonnellate l’anno (tra urbani e speciali, pericolosi e non, originati dalla raccolta urbana e dalle attività industriali e produttive).

Grazie alla disponibilità dei circa 90 impianti certificati di Herambiente e a un network di fornitori qualificati sul territorio nazionale, Hasi è la società del Gruppo che offre servizi alle imprese oscillando tra la micro raccolta per le piccole attività commerciali e il trattamento e smaltimento di tutte le tipologie di rifiuto per le PMI e per i grandi gruppi industriali.

“Oggi è un giorno importante per Herambiente. Nasce, infatti, una grande realtà per offrire alle imprese un ventaglio sempre più ampio di servizi capaci di migliorare le loro performance ambientali – ha commentato Andrea Ramonda, amministratore delegato Herambiente -. Desidero sottolineare, come sanno bene tutte le aziende che si affidano a noi, che una gestione sostenibile dei rifiuti, oltre a tutelare l’ambiente, rappresenta anche un elemento fondamentale per migliorare la competitività dell’azienda, perché impatta positivamente sull’ottimizzazione dei processi gestionali, e contribuisce positivamente alla politica di sostenibilità dell’azienda stessa”.

Con questa fusione, Waste Recycling, società nata quasi trent’anni fa a Santa Croce sull’Arno, in provincia di Pisa, e rilevata nel 2016 dal Gruppo Hera – ha dichiarato Maurizio Giani, direttore mercato industria Herambiente, alla guida della nuova Hasi – contribuisce alla nascita di un soggetto industriale più forte, in grado di creare nuove sinergie da un punto di vista sia impiantistico sia commerciale, e di conseguenza offrire un servizio sempre più adattabile alle esigenze del singolo cliente”.