GWEC: 1 su 5 turbine eoliche installate nel 2018 sono Vestas

    Il Global Wind Energy Council ha pubblicato la prima edizione del suo Global Wind Market Development annuale – Supply Side Data 2018. Secondo il rapporto, nel 2018 sono state installate 20.641 turbine eoliche, con una capacità combinata di 50.617 MW. Il rapporto rileva che oltre la metà dei primi 15 produttori di turbine eoliche hanno sede in Cina.

    Vestas ha conseguito il titolo di fornitore di turbine più grande del mondo nel 2018, grazie alla sua ampia strategia di diversificazione geografica e alle ottime prestazioni nelle Americhe. Goldwind è salito di una posizione al secondo posto dopo che la sua quota sul mercato nazionale è aumentata del 5,1% nel 2018. Siemens Gamesa è passata al terzo posto, principalmente a causa della minore installazione nel Regno Unito, Germania e India nel 2018.

    Il rapporto mostra che i sistemi di turbine eoliche orientate rimangono la scelta preferita della tecnologia delle turbine eoliche. La quota di mercato dei sistemi convenzionali ad alta velocità e delle turbine a media velocità è aumentata rispettivamente al 69,7% e al 3,7% nel 2018, mentre la quota di mercato delle turbine eoliche dirette è scesa di circa il 2% al 26,6% nel 2018, principalmente a causa della riduzione delle turbine installate dalla tedesca Enercon nel 2018. I fornitori N.1 in ciascuna delle tre categorie tecnologiche (trasmissione ad alta velocità, trasmissione a velocità media e trasmissione diretta) nel 2018 erano rispettivamente Vestas, Mingyang e Goldwind.

    Ben Backwell, CEO di GWEC, ha dichiarato: “Il fatto che i fornitori di primo livello abbiano guadagnato una maggiore quota di mercato in un anno in cui la nuova installazione è diminuita del 3% rafforza il duro lavoro dei principali fornitori globali, concentrandosi sull’innovazione di prodotto e sulle soluzioni a valore aggiunto, ha finalmente pagato. Mentre ci sono 8 produttori cinesi inclusi tra i primi 15, il quadro cambia drasticamente quando vengono escluse le vendite nel mercato interno cinese. A parte Goldwind, nessuno dei fornitori cinesi ha installato sufficiente nuova capacità eolica nel mercato estero per essere incluso nella top 10 del 2018. ”

    Feng Zhao, Direttore Strategico di GWEC, ha dichiarato: “Nel 2018 abbiamo assistito a un ulteriore consolidamento sul lato dell’offerta. La severa concorrenza derivante dalla transizione da Feed-in-Tarif alle aste ha spinto fuori dal mercato altri sette piccoli produttori di turbine l’anno scorso. È probabile che questa tendenza continui in Cina – anche se ci sono 19 OEM di turbine locali attivi in ​​questo paese, l’imminente asta e l’obiettivo del governo centrale di raggiungere la parità di rete nei primi anni del 2020 costringeranno sicuramente molti piccoli e medi venditori cinesi di turbine a rinunciare alle loro attività di produzione di turbine eoliche “.

    Il rapporto completo è disponibile esclusivamente per i membri GWEC ed è disponibile nell’area Market Intelligence Members sul sito Web GWEC. Il rapporto finale include più di 30 tabelle e figure che tracciano l’evoluzione dei mercati globali dell’energia eolica dal lato dell’offerta.