Giappone, partito il primo sottomarino alimentato da batterie agli ioni di litio

La Forza marittima di autodifesa del Giappone – anche nota con la sigla inglese JMSDF -Japan Maritime Self Defence Force – ha annunciato il varo definitivo del sottomarino JS Ōryū da 84 metri di lunghezza e 2.950 tonnellate. È il primo sottomarino giapponese alimentato da batterie agli ioni di litio ed è stato sviluppato da Mitsubishi Heavy Industries. “Battezzato” a conclusione dell’iter produttivo nell’ottobre del 2018, il sottomarino ha oggi terminato la sua fase test come da previsioni dell’epoca.

Il comunicato diffuso sottolinea che l’istituzione marittima giapponese è la prima al mondo ad aver installato l’innovativa tecnologia a bordo di un sottomarino. Le nuove batterie consentiranno al JS Ōryū di spegnere la propulsione diesel-elettrica e di funzionare solo a batteria per periodi più lunghi sott’acqua. Le batterie sono meno rumorose dei motori diesel-elettrici e di conseguenza riducono la “firma” acustica del sottomarino rendendo più difficile il suo rilevamento.

Una cerimonia ufficiale è stata tenuta lo scorso 6 marzo, presso lo stabilimento Mitsubishi Heavy Industries di Kobe, nella prefettura di Hyogo.

 

Previous articleAskoll EVA, primo bimestre al top per e-bike ed e-scooter immatricolati
Next articleLa super batteria al grafene dalla ricerca Varta, IIT e BeDimensional