Fotovoltaico, nasce collaborazione tra SICIS e Glass to Power

Lo scorso 26 maggio è stato firmato il primo accordo di collaborazione tecnico-commerciale tra SICIS e Glass to Power, che regolerà un rapporto di esclusiva per i prossimi tre anni. SICIS, nata 34 anni fa, produce mosaico contemporaneo di lusso, prodotti innovativi da rivestimento, collezioni di arredo e decorazioni d’interni. Glass to Power è uno spin-off dell’Università degli Studi di Milano Bicocca fondato a settembre 2016 con l’obiettivo di industrializzare finestre fotovoltaiche trasparenti, un prodotto innovativo basato sulla tecnologia dei Concentratori Solari Luminescenti (LSC).

Obiettivo dell’accordo – riporta un comunicato congiunto – è la realizzazione di un prodotto fotovoltaico innovativo, unendo le competenze di Glass to Power nella produzione di nanoparticelle per lo sviluppo di pannelli FV trasparenti e il know-how di SICIS nella realizzazione di superfici decorative e tecnologiche in grandi lastre di vetro Vetrite®. Il prodotto finale, infatti, oltre ad essere un prodotto fotovoltaico trasparente avrà la particolare caratteristica di essere anche decorativo e rispondere così in modo completo alle esigenze architettoniche del momento, differenziandosi al tempo stesso da una vetrata o finestra fotovoltaica trasparente.

In seguito al conseguimento della certificazione di prodotto, della marcatura CE e allo scale-up produttivo nell’impianto industriale NanoFarm di Rovereto, Glass to Power è proiettata su nuove applicazioni delle nanoparticelle da offrire ad un mercato in costante crescita, in collaborazione con una delle realtà italiane più esclusive nel settore del rivestimento e del design di alta gamma.

SICIS, dal canto suo, continua la Ricerca & Sviluppo di Vetrite® integrando nella stessa le nanoparticelle di Glass to Power.

Attraverso la collaborazione, Glass to Power e SICIS si impegneranno, inoltre, ad effettuare innovazioni sul prodotto a livello di estetica ed efficienza e a depositare eventuali nuovi brevetti.

Previous articleDecreto Recovery, accorciati di tre mesi i tempi del Superbonus 110%
Next articleRai 2, dal 5 giugno Carolina Rey conduce programma dedicato al Superbonus 110%