Ford e Bmw, dal 2022 i test con le le batterie allo stato solido

Ford e Bmw hanno annunciato che dal 2022 inizieranno a testare, sulle rispettive auto, le batterie allo stato solido sviluppate e prodotte in seguito alla partnership stretta nel 2017 con l’azienda elettronica statunitense Solid Power. Accordo nel quale i due costruttori hanno investito 130 milioni di dollari.

Solid Power sta espandendo il suo stabilimento in Colorado (nella foto) per iniziare a produrre le prime batterie a stato solido 100 ampere, utilizzando nella costruzione di queste un materiale elettrolitico a base di solfuro che permetterà la massima efficienza delle celle, offrendo una maggiore densità energetica. Oltre a ridurre i costi di produzione e garantire una durata maggiore degli accumulatori che si sono dimostrati essere anche più sicuri in quando meno soggetti ad incendiarsi in caso di fuga termica. Doug Campbell, CEO di Solid Power, ha dichiarato che i recenti incendi registrati su alcuni veicoli elettrici potranno essere risolti con l’utilizzo di questo tipo di accumulatore.

Ford e BMW dovrebbero avere a disposizione le celle di batteria di Solid Power all’inizio del prossimo anno, e partire con i primi test nel campo automobilistico in vista del lancio sul mercato previsto entro la fine del 2030.

 

 

Previous articleSuperbonus 110%, dal 1° ottobre accesso ai portali ENEA solo con SPID
Next articleSerenity, avviata costruzione impianto FV nella sede di Ortona