F2i in trattativa con Credit Agricole per vendita quota di Ef Solare

Il fondo infrastrutturale F2i è in fase di trattativa esclusiva con Predica, controllata di Credit Agricole, per vendere una quota del 30% in Ef Solare, tra i principali operatori italiani di energia solare. L’indiscrezione è riportata dall’agenzia Reuters.

L’operazione potrebbe valere fino a 1 miliardo di euro – specifica l’agenzia citando una  fonte – ed è volta ad aiutare F2i a finanziare la propria attività fotovoltaica, una delle più grandi in Europa, in Italia e all’estero.

I colloqui hanno rallentato un po’ a causa delle ricadute della crisi del coronavirus, quindi le cose probabilmente andranno dopo l’estate a questo punto”, riporta la Reuters.

Ef Solare potrebbe valere oltre 3 miliardi di euro incluso il debito, secondo un’altra fonte. F2i, affiancato da Rothschild, ha acquistato Ef Solare nel 2018 quando ha ottenuto la partecipazione del 50% posseduta da Enel nella joint venture. All’epoca Enel aveva fatto sapere che il business, con un portafoglio di circa 410 megawatt (MW), valeva 1,3 miliardi di euro, di cui 900 milioni di debito.

Alla fine dello scorso anno, Ef Solare ha acquistato l’operatore solare spagnolo Renovalia Energy diventando così una delle maggiori società europee nel campo dell’energia solare con oltre 1.800 MW di capacità, installata o in cantiere.

F2i, in parte di proprietà di Cassa Depositi e Prestiti, è il più grande fondo infrastrutturale italiano con investimenti che vanno dalla produzione di energia rinnovabile alle reti di trasporto di energia, fino alle reti di telecomunicazioni e agli aeroporti.