Energia: il Senato approva la risoluzione sull’autoconsumo

Con l’approvazione all’unanimità della risoluzione sull’autoconsumo si chiude oggi un grande capitolo dei lavori della Commissione che ho l’onore di presiedere, che ha raggiunto un traguardo importantissimo per sostenere una vera rivoluzione energetica e una reale decarbonizzazione del Paese“. Questo il commento a caldo del Presidente della Commissione Industria Senato, Gianni Girotto, che annuncia con soddisfazione l’approvazione unanime della risoluzione, di indirizzo al Governo, dell’Affare Assegnato sull’autoconsumo.

Quello annunciato da Girotto è un risultato auspicato da mesi. Avviato nell’agosto 2018, infatti, l’affare assegnato sul sostegno alle attività produttive mediante l’impiego di sistemi di generazione, accumulo e autoconsumo di energia elettrica conclude il suo iter per diventare un utile strumento di indirizzo per il Governo, e facilitare il raggiungimento dei target europei in materia di energia e clima. Come spiegato da Girotto, l’obiettivo è quello di favorire la più ampia diffusione dell’autoconsumo: “Se da una parte la necessità è quella di aumentare la capacità di produzione rinnovabile – chiarisce Girotto – dall’altra è necessario anche orientare i consumi, per far sì che questa stessa produzione venga consumata istantaneamente“.

L’autoconsumo, ne è convinto Girotto, è una delle soluzioni che realmente possono contribuire a realizzare alternative alle fossili e abbattere anche la dipendenza energetica del nostro Paese, capace di stimolare enormi investimenti con importanti ricadute dirette sul piano industriale, occupazionale nonché ambientale: “Il momento è epocale e la politica deve essere pronta a cavalcarlo. È estremamente importante che oggi le scelte fatte vadano verso questa direzione perché solo in questo modo possiamo rendere il nostro Paese energeticamente indipendente e competitivo nel perseguimento dell’innovazione tecnologica. Diversamente saremo sempre attaccati al tubo degli altri, con gravi problemi a perseguire l’interesse nazionale. Guardare agli obiettivi europei significa impegnarsi non solo per raggiungerli, ma per superarli“.

Per Girotto, in questo scenario le comunità rinnovabili e i prosumer diventano dunque essenziali per il rilancio dello sviluppo economico e per la reale decarbonizzazione del Paese, con enormi vantaggi per l’ambiente e la salute.

Non ci fermeremo qua – aggiunge Girotto – continueremo a lavorare per il corretto e veloce recepimento della Direttiva europea RED II e l’individuazione di un quadro regolatorio che permetta di realizzare forme di autoconsumo, anche collettivo, attualmente ostacolate“.

Ritengo sia giusto – conclude Girotto – condividere il riconoscimento di questo importante risultato con tutti i colleghi Senatori della Commissione, che ringrazio per il lavoro fatto e per aver reso possibile il conseguimento di un traguardo così significativo“.