Energia dalla sabbia, Magaldi lancia startup con innovativo sistema di accumulo

Magaldi Green Energy è una nuova start up orientata alla ricerca, allo sviluppo, alla produzione ed alla commercializzazione di tecnologie innovative nel settore della generazione e dello stoccaggio di energia rinnovabile. La società – nata dall’esperienza del Gruppo Magaldi – ha annunciato la distribuzione di Mgtes (Magaldi Green Thermal Energy Storage), un innovativo sistema di accumulo di energia termica, tra i più all’avanguardia sul mercato globale, che impiega un letto di sabbia fluidizzato (Energy from the sand), ad alta diffusività termica e temperature operative fino a 1000 C° in grado di offrire servizi di flessibilità alla rete elettrica e produzione di calore verde al settore industriale.

Il sistema – specifica un comunicato – acquisisce energia elettrica e termica prodotta in eccesso, la conserva per giorni e settimane con perdite molto limitate e la rilascia in un periodo che va tra le 4 e le 10 ore (Long Duration Energy Storage), quando il sole ed il vento non sono disponibili. Mgtes ha raggiunto un’elevata maturità tecnologica (TRL7) con oltre 10.000 ore di generazione di produzione di energia termica. È in fase di costruzione avanzata il primo modulo industriale.

“La natura intermittente e non programmabile degli impianti eolici e solari rende necessari strumenti di accumulo per garantire la generazione elettrica ed una rete elettrica stabile. In questo contesto si inserisce il nostro sistema di Thermal Energy Storage tramite il quale possiamo accumulare e produrre calore ed elettricità verde e rinnovabile, con taglie fino ai GWhth, utilizzando solo materiali riciclabili 100% ESG come acciaio e sabbia”, ha dichiarato Letizia Magaldi, Executive Vice-President Corporate Development di Magaldi Green Energy.

Quando la penetrazione di energie rinnovabili supererà il 50% dell’energia elettrica annuale prodotta, l’esigenza di storage avrà una crescita esponenziale. La nostra tecnologia costituisce un elemento essenziale per la maggiore flessibilità del sistema elettrico e per il raggiungimento dei target di decarbonizzazione”, ha aggiunto Raffaello Magaldi, Executive Vice-President Commercial & Technical Operations.

Previous articleSUPERCAP EUROPE 2022, a Bologna la fiera internazionale dei supercondensatori
Next articleEnel X e ADR sviluppano sistema d’accumulo con batterie “second life”