Elettricità Futura aderisce a Bioenergy Europe

Elettricità FuturaAssociazione delle imprese che rappresenta in Italia ed Europa l’intera filiera industriale elettrica – ha aderito a Bioenergy Europe, organizzazione internazionale no-profit delle bioenergie costituita da 40 Associazioni, 90 imprese e istituti di ricerca. Lo comunica l’Associazione sul suo sito.

La decarbonizzazione – riporta la nota – è una grande opportunità di crescita economica, di miglioramento ambientale e valorizzazione della filiera industriale, soprattutto nel caso di tecnologie come le bioenergie, strettamente legate al settore agro-alimentare, alla manutenzione boschiva, oltre che alla gestione di scarti e sottoprodotti e quindi all’economia circolare.

Le bioenergie sono fortemente radicate sul territorio nazionale, generano infatti importanti ricadute a livello di occupazione e garantiscono un’elevata e stabile produzione al sistema Paese.

Dichiara a riguardo Andrea Zaghi (nella foto), Direttore Generale di Elettricità Futura: “Vogliamo lavorare insieme a Bioenergy Europe per garantire il fondamentale apporto delle bioenergie agli sfidanti obiettivi delle rinnovabili e in materia di sicurezza del sistema elettrico. In questo momento in Italia vi è una grave problematica legata alla dismissione di quasi 3.000 impianti di produzione da bioenergie, in grado di fornire 20 TWh di energia rinnovabile, tramite una produzione programmabile e funzionale alla gestione del sistema elettrico. È pertanto necessario rendere economicamente sostenibile l’approvvigionamento della materia prima utilizzata in questi impianti, oltre che promuovere interventi di ammodernamento e di rimozione di tutti quei vincoli normativi, al fine di mantenere elevate performance di generazione nel pieno rispetto degli standard ambientali”.

Previous articleSamsung, batterie allo stato solido per 800 Km di autonomia
Next articleNuove date per il Tour ITALIA SOLARE 2020