SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeMobilità elettricaE-mobility, Sorgenia e Hive Power presentano studio sulla tecnologia smart charging
zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

E-mobility, Sorgenia e Hive Power presentano studio sulla tecnologia smart charging

Ricaricando l’auto elettrica automaticamente negli orari più convenienti della giornata è possibile risparmiare fino al 35% sui costi della ricarica stessa. Questo il beneficio per i consumatori che decidono di avvalersi dello smart charging, ovvero della ricarica intelligente. Un approccio innovativo, pensato per la ricarica domestica dei veicoli elettrici, che permette di ottenere un significativo vantaggio economico grazie all’ottimizzazione dell’uso dell’energia elettrica. Sorgenia insieme alla startup Hive Power, attraverso uno studio terminato alla fine dello scorso anno, ha analizzato il funzionamento di uno strumento di smart charging che consenta di massimizzare l’efficienza della rete e, ove presente, dell’impianto fotovoltaico.

Per raggiungere il risultato e misurarlo, Hive Power ha sviluppato un algoritmo in grado di determinare e impostare automaticamente i momenti di ricarica ottimali per il maggior beneficio, tenendo conto delle previsioni fotovoltaiche, dei profili di carico, dei prezzi dell’energia, degli incentivi e dello stato dell’eventuale sistema di accumulo a disposizione dell’utente.

Per ciascun profilo sono stati testati diversi scenari, differenziati per tipologia di veicolo (elettrico o plug-in), di abitazione (con o senza impianto fotovoltaico) e area geografica (Milano e Roma).

Tra le evidenze emerse, quanto più il profilo di mobilità di un guidatore con auto elettrica è caratterizzato da flessibilità, tanto più l’automobilista sarà in grado di sfruttare le fasce orarie in cui il costo dell’energia è più conveniente, assicurandosi un risparmio maggiore. Gli automobilisti con un profilo di mobilità meno flessibile che non possiedono un impianto fotovoltaico possono avere un risparmio sulla ricarica sino al 18%. La convenienza cresce sensibilmente per chi ha un profilo di mobilità più flessibile e possiede un impianto fotovoltaico: grazie infatti all’incremento dei livelli di autoconsumo si arriva a un risparmio fino al 30% per chi ricarica un’auto elettrica e al 35% per un veicolo elettrico ibrido plug-in.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati