BNZ ottiene l’autorizzazione per realizzare un impianto FV nel Lazio

BNZ, produttore indipendente di energia (IPP) che costruisce e gestisce progetti di generazione solare, ha ottenuto le autorizzazioni per far partire il progetto di un nuovo campo fotovoltaico per la Regione Lazio (impianto con potenza totale di 45 MWp).

Si prevede che l’impianto possa essere operativo entro il 2023. Il tutto rientra in un programma più ad ampio raggio, grazie al quale BNZ vuole raggiungere la potenza installata in Italia di 500 MWp. Quello nel Lazio è il primo impianto di BNZ nel nostro Paese, e la società vede un grosso potenziale in Italia dal punto di vista delle energie rinnovabili. Insieme a impianti realizzati in Portogallo e Spagna vuole raggiungere quota 1,5 GW, dei quali 350 MW sono già in fase di sviluppo avanzata.

Si stima che l’impianto, tra occupazione diretta e indotto, genererà circa 300 posti di lavoro, e l’azienda svilupperà anche un progetto di sfruttamento sostenibile del suolo occupato (per l’agrovoltaico).

Chiaramente la produzione di energia rinnovabile con il nuovo campo fotovoltaico avrà ricadute positive sull’ambiente, dato che consentirebbe di risparmiare 23.000 tonnellate di emissioni di CO2 equivalente, pari a circa 40.000 voli intercontinentali fra Londra e New York.

 

 

Previous articleImprese e mobilità elettrica, le associazioni chiedono un indirizzo politico
Next articleEolico offshore nel Salento, Odra annuncia pale più lontane dalla costa