BayWa r.e., completati nei Paesi Bassi due parchi solari galleggianti

La multinazionale BayWa r.e, attiva nel settore dell’energia rinnovabile, ha completato due parchi solari galleggianti a Nij Beets e Kloosterhaar, nei Paesi Bassi. Operazione effettuata insieme al partner olandese GroenLeven.

I siti – riporta un comunicato – sono composti da oltre 70.000 pannelli solari e una capacità totale di 29,2 MWp, sufficiente per fornire energia pulita a 9.000 famiglie olandesi.

I parchi solari galleggianti offrono l’opportunità di dare alle aree d’acqua inutilizzabili un plus per la comunità. Il progetto Nij Beets è un sito che svolge una doppia funzione servendo già come lago di estrazione della sabbia. Ciò aiuta a ridurre al minimo il problema dello spazio limitato per le fonti rinnovabili nelle regioni ad alta densità di popolazione.

Benedikt Ortmann, Global Director Solar Project BayWa r.e., ha spiegato: “Progettato e costruito con cura, il Floating-PV può essere conveniente quanto un normale impianto solare a terra per un periodo di funzionamento di 25-30 anni. Osserviamo un grande interesse da parte dei mercati finanziari per la nostra tecnologia pluripremiata, come è stato dimostrato dalla realtà dei fatti ed esaminato già da diversi esperti tecnici indipendenti. Offre vantaggi per l’ambiente, le comunità locali e, soprattutto, una transizione energetica conveniente“.

 

Previous articleAcea Energia punta sulla mobilità elettrica con 2.200 colonnine di ricarica
Next articleEnergia pulita, nel 2020 investiti 501,5 miliardi nel mondo