ARaymond annuncia l’acquisizione di CGA Technologies

ARaymond, tra i leader internazionali del settore automotive nelle soluzioni di fissaggio e assemblaggio, ha comunicato l’acquisizione di CGA Technologies, uno dei principali produttori italiani di pannelli in alluminio per il raffreddamento del pacco batterie. Questo passaggio è il seguito dell’acquisizione, all’inizio di ottobre, di Castello Italia S.p.A., azienda specializzata nell’estrusione di tubi in plastica per applicazioni pneumatiche in segmenti del mercato industriale riguardanti i trasporti e altre aree specifiche.

Queste acquisizioni, riporta un comunicato della multinazionale, non rappresentano semplicemente un ampliamento dell’offerta di prodotti ARaymond, ma la scalata verso soluzioni plug-and-play complete e su misura. L’obiettivo è progettare e fornire sistemi ottimizzati di gestione termica nella mobilità e in altri settori industriali selezionati.

 “Come leader nelle soluzioni di fissaggio e assemblaggio da oltre 155 anni, ci sforziamo continuamente di reinventarci e mantenerci all’avanguardia nei mercati in rapida evoluzione sui quali operiamo. L’industria automotive si sta spostando verso l’elettrico e la guida autonoma e vogliamo contribuire attivamente a questa straordinaria transizione. Per soddisfare le richieste in continua evoluzione dei nostri clienti, abbiamo una visione chiara riguardo all’importanza cruciale di agilità e time to market e di quanto i nostri clienti si aspettino soluzioni complete. Per tutte queste ragioni, le acquisizioni di CGA Technologies e Castello Italia S.p.A. rappresentano un completamento ideale” ha dichiarato Antoine Raymond, CEO di ARaymond.

Come gruppo internazionale che mette al primo posto la prossimità con il cliente, e che ha scelto con convinzione di produrre là dove si trovano i clienti, Pierpaolo Carena, Amministratore Delegato di ARaymond Italiana, ha dichiarato che “siamo fieri di questo investimento a lungo termine in Italia, che, in combinazione con i nuovi impianti che stiamo costruendo per ARaymond Italiana a Vercelli, getterà le fondamenta per le generazioni future”.

 “Con questa espansione consolidiamo la nostra rete per creare sostenibilità per il futuro. Questo significa anche mettere il benessere dei nostri collaboratori e la protezione dell’ambiente in cima alle nostre priorità per le generazioni future. Vogliamo fornire un servizio e un prodotto che offrano la più alta qualità, per soddisfare le richieste dei nostri clienti e dipendenti in funzione di una crescita e una sostenibilità a lungo termine ha concluso Antoine Raymond.

 

Previous articleForum ITALIA SOLARE: installati un milione di impianti FV, ma Italia lontana dagli obiettivi prefissati
Next articleEolico offshore, il Gruppo IVPC contribuisce alle operazioni nel porto di Taranto