Alerion Clean Power, emissione di un nuovo prestito obbligazionario

Alerion Clean Power S.p.A. ha annunciato che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, ha deliberato l’emissione di un prestito obbligazionario non garantito, non convertibile e non subordinato per un controvalore minimo di Euro 150 milioni e massimo di Euro 200 milioni, destinato sia al pubblico indistinto in Italia sia ad investitori qualificati in Italia e all’estero, da emettersi nel corso del mese di dicembre e comunque entro il primo trimestre 2020.

La durata del prestito è stabilita in sei anni a decorrere dalla data di emissione, con tasso di interesse fisso almeno pari al 3% su base annua. Le Obbligazioni verranno emesse per un valore nominale pari a Euro 1.000,00, ad un prezzo di emissione del 100% e verranno offerte per la sottoscrizione attraverso la piattaforma del Mercato Telematico delle Obbligazioni – MOT organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. Il prestito obbligazionario potrà essere rimborsato a discrezione della Società a partire dal terzo anno; inoltre è previsto il rimborso anticipato del prestito in determinate ipotesi, ivi incluse le ipotesi di c.d. change of control, secondo termini e condizioni stabiliti dai terms & conditions delle obbligazioni. Le Obbligazioni saranno assistite da diritti economici legati al pagamento degli interessi e al rimborso in linea capitale del prestito e diritti amministrativi connessi alla gestione del credito. Le Obbligazioni saranno regolate dal diritto inglese, fatta eccezione per le norme inderogabili di diritto italiano.

Le risorse finanziarie rivenienti dall’emissione del prestito obbligazionario saranno destinate principalmente al finanziamento di nuovi progetti nonché al finanziamento o rifinanziamento di progetti esistenti che soddisfino i criteri di cui al Green Bond Framework adottato dalla Società. Inoltre in data odierna la Società ha depositato presso la Central Bank of Ireland, autorità competente a deliberare l’autorizzazione alla pubblicazione del prospetto per l’offerta delle Obbligazioni, la versione finale del Prospetto con l’obiettivo di ricevere l’autorizzazione alla pubblicazione nel corso della giornata odierna. Successivamente all’autorizzazione sarà espletata la c.d. procedura di “passporting” del Prospetto in Italia, ai sensi delle applicabili norme comunitarie, con l’obiettivo di dare avvio dell’offerta al pubblico in Italia nella giornata di venerdì 6 dicembre 2019. Le date di avvio e chiusura del periodo di offerta saranno comunicate dalla Società al pubblico mediante successivo comunicato stampa.

Previo rilascio delle necessarie approvazioni, come sopra rappresentato, si prevede che le obbligazioni siano ammesse alla quotazione presso il Mercato Telematico delle Obbligazioni – MOT organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., con la previsione di un dual listing anche sul mercato regolamentato dell’official list dell’Irish Stock Exchange – Euronext Dublin.

EQUITA SIM S.p.A. agirà in qualità di intermediario incaricato di esporre sul MOT le proposte di vendita durante il periodo di adesione e di operatore specialista in acquisto delle obbligazioni una volta ammesse alle negoziazioni.