zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeAuto elettricaABB, la Formula E torna ad elettrificare Roma
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024

ABB, la Formula E torna ad elettrificare Roma

Le strade di Roma saranno teatro di “un’emozionante vetrina della mobilità elettrica questo fine settimana” – riporta un comunicato – quando il Campionato Mondiale ABB FIA Formula E tornerà in Italia per i round 13 e 14 della Stagione 9.

Uno dei tracciati più lunghi del campionato (3,385 km), il Circuito Cittadino dell’EUR si snoda intorno all’Obelisco di Marconi e al Colosseo Quadrato, nella zona sud della città. Il circuito, veloce e impegnativo, presenta lunghi rettilinei e saliscendi. Questo circuito è diventato uno dei preferiti dai piloti e promette un weekend di gara emozionante.

Il ritorno della competizione con auto elettriche in Italia è un’occasione importante per ABB perché le stazioni di ricarica della serie Terra, per veicoli elettrici e bus elettrici, vengono prodotte nello stabilimento di San Giovanni Valdarno, vicino ad Arezzo.

Questo stabilimento, che rappresenta un investimento di 30 milioni di dollari per ABB, è stato inaugurato lo scorso anno ed è un esempio di fabbrica all’avanguardia in termini di digitalizzazione e sostenibilità.

Karin LepasoonChief Communications and Sustainability Officer di ABB, ha dichiarato: “È fantastico tornare ancora una volta in Italia per promuovere l’apice della tecnologia EV, in un Paese in cui ABB è così impegnata nello sviluppo di soluzioni per la mobilità elettrica e nell’aiutare a progredire verso gli obiettivi di sostenibilità. È un luogo ancora più importante ora che siamo anche il partner di ricarica del campionato. L’ABB Formula E Race Charger, utilizzato per caricare la vettura Gen3, è stato sviluppato nel nostro stabilimento di San Giovanni Valdarno.”

Oltre alla produzione di soluzioni di ricarica più convenzionali, ABB in Italia sta lavorando per esplorare nuove tecnologie innovative. Arena del Futuro è un progetto di innovazione collaborativa, sviluppato dal gestore autostradale italiano Autostrada Brebemi-Aleatica, basato sulla tecnologia di ricarica induttiva dei veicoli elettrici. ABB è uno dei fornitori di infrastrutture per l’anello pilota di 1 km. ABB ha installato l’interruttore Sace Infinitus nella sottostazione elettrica a corrente continua; Sace Infinitus è il primo interruttore a stato solido al mondo certificato IEC 60947-2, e il suo utilizzo contribuisce l’implementazione della tecnologia Dynamic Wireless Power Transfer.

L’adozione dei veicoli elettrici è solo uno degli elementi dell’impegno di ABB per la sostenibilità in Italia. Nello stabilimento di Frosinone, dove ABB produce oltre 3,5 milioni di interruttori all’anno, utilizzando i dati monitorati con la piattaforma ABB Ability™ Energy Manager, è stato ridotto il consumo energetico per ogni interruttore prodotto del 25%, ciò ha permesso di ridurre le emissioni medie per prodotto di CO2 di Scopo 1 e 2 del 33% rispetto al 2019.

Il sito di Frosinone è anche il primo impianto ABB a ottenere il rating di platino per l’assenza di rifiuti versati in discarica, secondo la procedura di validazione delle dichiarazioni ambientali UL2799A per le classificazioni a rifiuti zero. Ciò significa che il 100% dei rifiuti industriali del sito non viene più versato nelle discariche.

Gli esempi di efficienza energetica e di sostenibilità ottenuti da ABB vengono condivisi con i clienti perché possano essere replicati. Farina Presse, azienda di Suello (LC) che progetta e costruisce presse per lo stampaggio a caldo di componenti metallici e relativi sistemi di automazione, ha aderito all’Energy Efficiency Movement, il Movimento lanciato da ABB per raggiungere l’obiettivo comune di migliorare l’efficienza e ridurre i consumi elettrici. Grazie all’integrazione con le tecnologie ABB (motori torque e inverter ACS880 Multidrive), unitamente alla tecnologia KERS, Farina Presse è stata in grado di ridurre del 40% il consumo energetico delle proprie macchine.

ABB Italia sta anche lavorando a progetti educativi per ispirare le nuove generazioni con molteplici progetti. Uno dei più significativi è la Robocup 2023, un progetto che mira a fornire ai giovani le competenze e l’esperienza necessarie per programmare i robot attraverso una competizione. Al concorso hanno partecipato oltre 1.000 studenti e la finale si è svolta a maggio presso il Robotics Technology Center di Vittuone (MI) alla presenza di oltre 150 persone, tra insegnanti e studenti.

Il weekend di gara di Roma è la penultima destinazione della Stagione 9 di ABB Formula E. L’arena ExCel di Londra ospita le gare conclusive il 29 e 30 luglio.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati