ABB Italia accelera la transizione della flotta aziendale verso l’elettrico

Il Gruppo ABB rafforza il suo impegno delineato nella sua strategia di sostenibilità 2030 in cui esprime la propria ambizione di contribuire a una società a basse emissioni di carbonio, impegnandosi fattivamente a collaborare con i propri clienti e fornitori per ridurre le loro emissioni e raggiungere la carbon neutrality nelle proprie attività operative entro il 2030.

Uno dei punti chiave della strategia – riporta un comunicato della multinazionale – è quello di un passaggio verso l’elettrificazione della flotta di veicoli aziendali ABB entro il 2030. Un target che ha trovato immediata applicazione nella nuova car policy di ABB Italia che, dallo scorso aprile, ha visto ampliarsi la scelta di auto elettriche messe a disposizione degli assegnatari di mezzi aziendali, che oggi rappresentano il 50 percento della lista completa.

ABB Italia – specifica il comunicato – ha deciso di offrire un incentivo a tutti i dipendenti assegnatari di auto aziendali che decidano di installare una colonnina di ricarica ABB presso la propria abitazione, affiancata da una convenzione aperta a tutti i dipendenti che vogliano fare la scelta dell’elettrico.

“La nostra strategia di sostenibilità si basa su un impegno concreto che potrà contribuire alla trasformazione della società e dell’industria verso modalità operative sempre più efficienti e sostenibili.” – ha dichiarato Emiliano DiotalleviCountry HR Manager di ABB Italia – “Il management team di ABB Italia ha fortemente voluto questa policy che sta già dando una svolta concreta alle scelte degli assegnatari di auto. Dall’entrata in vigore della nuova policy, il 60% delle selezioni si è orientato su auto elettriche che potranno essere ricaricate anche presso le nostre sedi, dove abbiamo installato 46 punti di ricarica: un dato in costante crescita. Troviamo molto incoraggiante l’atteggiamento delle nostre persone che stanno facendo scelte molto positive per supportare il nostro obiettivo di sostenibilità!”

“Questo passo concreto ci porta verso la realizzazione degli obiettivi fissati da ABB per il 2030: si affianca ad altre iniziative che toccano tutti i nostri siti. La nostra ambizione è quella di arrivare a un impatto zero delle attività operative: la decisione di approvvigionarci al 100% di elettricità rinnovabile certificata, implementata sin dal 2019, è un grande passo in questa direzione.” – ha affermato Gianluca Lilli, Amministratore Delegato di ABB SpA. – “Tanti progetti sono in fase di ideazione, sviluppo e implementazione da parte delle nostre persone, che sono chiamate a portare proposte concrete per accelerare il nostro cammino verso una società più” smart, sicura e sostenibile”.

Previous articleFerro (Eni): “Dal primo trimestre 2022 Enjoy offrirà auto full-electric”
Next articleSolar Edge, trimestrale ok con il segmento del solare in forte crescita