ZipCharge Go, il power bank per auto elettriche

In occasione dei lavori del summit globale sul clima Cop26, la startup inglese ZipCharge ha presentato l’innovativo dispositivo Go. Questo ha le dimensioni e il look di un trolley, con un peso (poco meno di 23 kg) che è paragonabile a quello di un bagaglio da trasportare in aereo. L’obiettivo è quello di dotare le auto elettriche di una sorta di power bank, vista come la soluzione ideale per aggiungere carica e soprattutto per eliminare lo stress da autonomia zero.

Esattamente come si fa con un power bank – afferma la startup –  quando l’automobilista nota che la capacità della batteria è bassa, basta fermare l’auto, estrarre il simil-trolley e collegarlo alla porta di ricarica tipo 2 dell’auto. In circa 30 minuti sarà possibile aggiungere dal 5 al 10% della capacità della batteria a seconda della ‘taglia’ del dispositivo: 4 kWh e 8 kWh. La versione meno potente aggiungerà tra 24 e 32 km di autonomia in mezz’ora, la più grande (in un’ora però) aggiungerà da 40 a 65 km.

É  possibile anche caricare la batteria al litio-nichel-manganese-ossido di cobalto del dispositivo, utilizzando una qualsiasi presa domestica grazie a un’unità AC-DC bidirezionale integrata. Go dispone anche di connettività 2G/4G integrata in modo da poter utilizzare l’App per smartphone di ZipCharge per essere certi che il dispositivo sia completamente carico e pronto all’uso.

Quando sarà lanciato nell’ultimo trimestre del 2022 – sottolinea ZipCharge – Go potrebbe essere venduto allo stesso prezzo di una wallbox domestica o affittato ad un canone attorno al corrispettivo di 50 euro al mese.

Previous articleENEA, nuovo processo per produrre combustibili da rifiuti con le rinnovabili
Next articleBosch guida progetto incentrato sui semiconduttori al carburo di silicio