zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeBatterieToyota: innovative tecnologie per le batterie
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

Toyota: innovative tecnologie per le batterie

In occasione del recente lancio della sua “BEV Factory”, Toyota Motor Corporation ha confermato che la prossima generazione dei suoi veicoli BEV (veicoli elettrici a batteria) entrerà in produzione a partire dal 2026. Con l’occasione ha anticipato alcune novità che riguardano le prossime e innovative tecnologie.

Toyota ha condiviso una prima visione delle sue future tecnologie per i BEV di prossima generazione. Takero Kato, presidente della Toyota BEV Factory, ha dichiarato che i BEV di nuova generazione debutteranno sul mercato nel 2026 e che 1,7 milio ni dei 3,5 milioni di BEV che Toyota prevede di vendere entro il 2030 saranno modelli di nuova generazione. Ha inoltre sottolineato che il successo dei BEV sul mercato passerà inevitabilmente da una serie di tecnologie studiate per rendere più efficienti le batterie: “avremo bisogno di diverse opzioni per le batterie, proprio come abbiamo diverse varianti di motori. È importante offrire soluzioni di batterie compatibili con una varietà di modelli e di esigenze dei clienti”. 

Al momento rappresentano la tecnologia principale per i BEV, motivo per cui Toyota ha previsto una fase ulteriore di sviluppo per migliorarne la densità energetica, la competitività dei costi e la velocità di ricarica e lo farà seguendo tre linee principali di sviluppo: “Performance”, “Popularisation” e “High Performance”. La batteria Performance agli ioni di litio aumenterà l’autonomia dei BEV fino a oltre 800 km, grazie anche all’ottimizzazione dell’aerodinamica e a una riduzione del peso del veicolo. Questa batteria offrirà il 20% di riduzione dei costi (rispetto all’attuale BEV bZ4X), un tempo massimo di ricarica rapida di 20 minuti e una pronta immissione sul mercato (2026).

La batteria Popularisation è costruita utilizzando la tecnologia bipolare che Toyota ha sperimentato e confermato con le sue batterie per veicoli ibridi NiMh, combinata con l’economico fosfato di ferro di litio (LiFePO) come materiale di base. I vantaggi di questa tecnologia prevedono il 20% di aumento dell’autonomia (rispetto all’attuale bZ4X), il 40% di riduzione dei costi (rispetto all’attuale bZ4X) e un tempo massimo di ricarica rapida di 30 minuti. Arriverà sul mercato entro il 2027.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati