Sungrow, nuovo inverter FV monofase riduce rischio calo delle prestazioni

Sungrow – tra i leader mondiali nel settore FV – ha annunciato nei giorni scorsi il nuovo inverter fotovoltaico monofase per il mercato europeo. Rientra nella gamma di soluzioni Sungrow Residential.

Il nuovo inverter fotovoltaico monofase è il nostro ulteriore passo avanti per spingere ancora di più la rivoluzione energetica. È un prodotto su misura per adattarsi perfettamente alle esigenze dell’installatore e del cliente finale”, ha dichiarato in un comunicato Jeremy Powell, direttore della distribuzione di Sungrow in Europa.

Il nuovo inverter monofase, proprio come il suo equivalente trifase, è dotato delle ultime tecnologie e caratteristiche di sicurezza. “La funzione PID-Recovery integrata è una delle mie preferite”, ha affermato Ion Gherga, Product Manager del nuovo monofase.

I moduli fotovoltaici possono infatti essere soggetti a degradazione da potenziale indotto (PID), cioè una perdita di prestazioni a lungo termine del pannello fotovoltaico a causa della dispersione di corrente dal circuito dalle celle alla cornice del modulo, che può verificarsi in condizioni di caldo e umidità. A questo fine il nuovo inverter monofase Sungrow utilizza un sistema unico di PID-Recovery, che riduce l’effetto PID durante il giorno e compensa ulteriormente la perdita dei moduli FV di notte. La funzione PID-Recovery è di serie con il nuovo monofase e può essere attivata nell’app di monitoraggio iSolarCloud.

Il prodotto coprirà una gamma di potenze da 2 a 6 kW e sarà compatibile con moduli ad alto wattaggio. L’inverter presenta una corrente di cortocircuito DC massima di 20 A per MPPT, compatibile con i più recenti moduli FV immessi sul mercato.

Proprio come tutti gli altri prodotti Sungrow Residential, il nuovo monofase ha un design molto semplice da installare. Tutti i connettori sono accessibili dall’esterno, quindi non è necessario aprire il prodotto durante l’installazione. Inoltre, l’inverter monofase è dotato di un pannello LED intelligente per il massimo controllo: permette di controllare il rendimento energetico giornaliero, la potenza AC istantanea o lo stato di funzionamento dell’inverter. In caso di errore, un codice di errore verrà visualizzato sullo schermo per una rapida risoluzione del problema.

 

 

 

 

Previous articleEnel, ricavi in calo nel primo trimestre 2021 ma investimenti in crescita
Next articleAumatech, linee pilota per l’assemblaggio di battery packs e motori elettrici