Sun Ballast, primo semestre 2020 positivo e accordo con piattaforma INSUN

Attraverso una nota, Sun Ballast – società italiana specializzata in strutture per fotovoltaico su coperture piane – ha comunicato i dati del primo semestre 2020 e le novità di mercato che la investono.

Nonostate le difficoltà del  periodo -riporta la nota – Sun Ballast ha mostrato un’ottima tenuta. Ha lanciato il nuovo modello 5° vela Connect – soluzione “zavorra” – ed è all’interno della innovativa piattaforma INSUN dedicata alla progettazione degli impianti fotovoltaici.

Partiamo dai dati: dopo l’inevitabile calo di marzo e aprile, i volumi di vendita sono aumentati a maggio del 10% e a giugno del 45%, rispetto agli stessi mesi di un anno prima. Prendendo in esame il primo semestre 2020 il dato è leggermente più alto del primo semestre 2019. Non sono i risultati di crescita che l’azienda aveva previsto a fine 2019, tuttavia, l’azienda è tornata ai livelli di produzione pre-covid.

Come titolare del gruppo, non ho dovuto esercitare nessuna opera di convincimento e/o persuasione. In maniera autonoma i capi Divisione hanno gestito dapprima il setup dello smart-working e poi il rientro in sede”, ha spiegato Maurizio Ianuzzi, direttore esecutivo di Sun Ballast.

Nella prima parte dell’anno, Sun Ballast ha lanciato il nuovo modello 5° vela Connect: una soluzione che, oltre ad avere le caratteristiche classiche degli altri sistemi Connect, cioè elevata resistenza al vento, bassi carichi in copertura, velocità d’installazione ed economicità, ha la qualità di preservare lo spazio in copertura.

Il sistema è costituito da triangoli in cemento non armato che permettono un’inclinazione di 5°. Ha un peso da 39 kg a 64 kg e una classe di esposizione XC4, oltre che una classe di resistenza di C32/40.

Inoltre, è un sistema modulabile, perché le file e i pannelli si possono interrompere per poi proseguire e ciò facilita la gestione di alcune problematiche come evitare elementi di disturbo (ombre, camini, lucernari, antenne o linee vita).

Sun Ballast, infine, ha siglato un accordo con INSUN, azienda proprietaria di una piattaforma dedicata alla progettazione degli impianti fotovoltaici. In particolare, da luglio i sistemi di montaggio di Sun Ballast sono presenti all’interno della piattaforma, che guida l’utente attraverso l’intero progetto, partendo, dalla geolocalizzazione della copertura.