Enel X si aggiudica gara in Israele per un nuovo hub su fintech e cybersecurity

Il consorzio formato da Enel X (30%) e Mastercard (70%) si è aggiudicato la gara per la costituzione in Israele di un nuovo ‘Innovation Lab’ su fintech e cybersecurity, ottenendo 13 milioni di nis di finanziamento (circa 3,4 milioni di euro) da parte del Governo israeliano.

Lo segnala il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, informando che il nuovo centro, denominato ‘Finsec Lab’, sorgerà a Beer Sheva, città nel Sud di Israele, alle porte del deserto del Negev, affermatasi come snodo nazionale e globale del settore cybertech. Il nuovo hub accoglierà startup innovative per lo sviluppo di soluzioni di difesa informatica per il settore finanziario.

Il progetto – spiega la nota della Farnesina – potrà contare per tre anni sul sostegno dell’IIA (Israel Innovation Authority), del Ministero delle Finanze e del National Cyber Directorate, che finanzieranno fino all’85% del budget (e fino a 500 mila nis, circa 130 mila euro) ogni startup che sarà incubata nel laboratorio per sviluppare un ‘proof of concept’.

Il consorzio Enel X-Mastercard garantirà un investimento iniziale pari a quello dell’Innovation Authority e, nella gestione del Laboratorio, selezionerà secondo le proprie necessità le startup da incubare che potranno essere ulteriormente sviluppate/integrate nei rispettivi business aziendali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here